Archivio per il June, 2007

BASKET: NBA, BELINELLI SCELTO DAI GOLDEN STATE WARRIORS

Friday, June 29th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - New York, 29 giu. - Marco Belinelli in Nba con i Golden State Warriors. Dopo Andrea Bargnani, scelta dei Toronto Raptors, un altro giocatore italiano vola negli States per giocare in Nba. Il cestista bolognese, 21 anni, guardia in forza alla Fortitudo Bologna, e’ stato infatti il diciottesimo giocatore scelto nella notte durante il Draft, meccanismo con cui le squadre statunitensi si aggiudicano i migliori giovani del resto del mondo e dei college.(AGI)
Red/Tri

MOTOMONDIALE: GP OLANDA, ROSSI “OGGI NON E’ ANDATA MALE”

Thursday, June 28th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Assen (Olanda), 28 giu. - “Oggi non e’ andata male. In realta’ stamattina e’ andata meglio del pomeriggio, anche se nella seconda sessione siamo stati piu’ veloci” dice Valentino Rossi che ha chiuso in quarta posizione la seconda sessione di prove libere del GP d’Olanda, quella piu’ veloce. “La nostra messa a punto iniziale stamattina andava bene, ma nel pomeriggio abbiamo provato alcune cose diverse e onestamente non avevo un buonissimo feeling. La scelta di gomme sembra buona, abbiamo gomme piu’ morbide che dovrebbero funzionare meglio con le basse temperature, perche’ dovrebbero andar prima a temperatura” spiega il “Dottore”. “Oggi abbiamo iniziato bene ma dobbiamo migliorare alcune cose per cui spero davvero che domani non piova” auspica Valentino che, poi, sulla livrea speciale del Fiat Yamaha Team, ispirata alla famosa Fiat 500 e che celebra l’imminente rilancio dell’auto icona che avvera’ il 4 luglio, esattamente 50 anni dopo il primo lancio nel 1957, aggiunge: “Mi piace molto la livrea, e’ divertente e hanno colori che di solito non si vedono in pista! La Fiat 500 e’ un’icona italiana famosa per cui e’ bello poter celebrare la nuova versione della macchina in questo modo”. (AGI)
Red

TENNIS: WIMBLEDON, PER L’ITALIA RESTA SOLO LA SANTANGELO

Thursday, June 28th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Londra, 28 giu. - Mara Santangelo si e’ fatta un bel regalo di compleanno. Per festeggiare i suoi 26 anni, la tennista laziale ha staccato un biglietto per il terzo turno del torneo di Wimbledon di scena sui campi in erba dell’All England Club, in Church Road. L’azzurra, numero 28 del seeding, si e’ imposta per 6-0 7-6 (4) sulla quasi diciassettenne danese Caroline Wozniacki, restando cosi’ l’unica in gara per i colori italiani in una giornata piu’ da dimenticare che ricordare con orgoglio. La Wozniacki, reginetta del torneo juniores di un anno fa, ha impensierito la Santangelo solo nella seconda partita, risolta con il servizio al tie-break dalla campionessa del mondo. “Sono molto soddisfatta per la vittoria - ha spiegato Mara, che al prossimo round se la vedra’ con la campionessa in carica, la francese Amelie Mauresmo - Il primo set non e’ stato niente male ma poi c’e’ stato un altalenarsi nel punteggio che poteva diventare pericoloso. Ho avuto molte opportunita’ che non sono riuscita a sfruttare e in quel caso, lo ammetto, il mio coach e’ stato preziosissimo e mi ha impedito di innervosirmi”. Non sono riuscite, invece, a superare il secondo turno del tabellone femminile Francesca Schiavone, Roberta Vinci e Tathiana Garbin. La Schiavone, diciannovesima testa di serie, e’ stata sconfitta per 6-4 2-6 6-4 dalla francese Aravane Rezai; la Vinci si e’ arresa in tre set (2-6 6-3 6-2) all’elvetica Patty Schnyder, quindicesima favorita del seeding; la Garbin, numero 21 del torneo, e’ invece caduta per mano della bielorussa Victoria Azarenka con il punteggio di 6-1 6-3. Esce di scena anche l’ultimo azzurro sopravvissuto: il giovane Simone Bolelli non ha opposto resistenza all’australiano Lleyton Hewitt, testa di serie numero 16 e vincitore di Wimbledon nel 2002, che archivia la pratica per 6-2 6-2 6-1. “Ho cercato di servire bene - dice il ventunenne bolognese di Budrio - e in certi momenti l’ho anche fatto, ma lui risponde benissimo. La chiave del match e’ stata tutta li’”. L’emozione “per aver giocato in un campo importante come il Court One di Wimbledon” e la consapevolezza che da una sconfitta si puo’ sempre imparare qualcosa: “La sfida con Hewitt mi ha insegnato che sull’erba, anche se non e’ la mia superficie perche’ preferisco la terra rossa, posso migliorare giocando qualche partita in piu’. In fondo qui a Wimbledon lo scorso anno avevo perso nel terzo turno delle qualificazioni e quest’anno per la prima volta nel tabellone principale ho vinto un match”. Ora un po’ di riposo, poi di nuovo la terra: “Giochero’ a Bastad, poi ancora sulla terra fino a Sopot. Quindi comincia la stagione sul cemento americano”. Ma c’e’ anche la Coppa Davis con il Lussemburgo: “E io vado di sicuro”, taglia corto. (AGI)
Red

AMBIENTE: MONDELLO DEL FUTURO, PREMIATI ARCHITETTI E STUDENTI

Thursday, June 28th, 2007

(AGI) - Palermo, 28 giu. - Un lungomare-giardino che realizzi l’idea della spiaggia nella natura, del binomio sabbia-vegetazione. Passeggiate d’arte, percorsi pedonali su piu’ livelli, piazze “sovrapposte”, pavimentazioni “movimentate” attraverso il design e gli arredi, elementi architettonici d’impronta contemporanea integrati nel paesaggio urbano, parcheggi, strutture di servizio, spazi per lo sport e perfino una torre panoramica. La Mondello del futuro l’hanno immaginata cosi’ i professionisti e gli studenti premiati, oggi pomeriggio nell’ex chiesa del Noviziato dei Crociferi, a conclusione del concorso internazionale di idee che il Comune ha bandito in collaborazione col dipartimento di Storia e progetto nell’architettura dell’Universita’ di Palermo. Quattro i temi centrali su cui i partecipanti sono stati chiamati a tratteggiare la riqualificazione della borgata: la pedonalizzazione del lungomare, il restyling della piazza e del molo, la sistemazione dell’isolato di Valdesi, la riconfigurazione dell’area di via Teti con un nuovo parcheggio. Sei le proposte progettuali scelte dalla giuria: tre per la sezione professionisti, altrettante per quella riservata agli studenti dei corsi di laurea in architettura e ingegneria civile. I premi in denaro vanno da 15 mila a 1.500 euro. Assegnate anche sette menzioni speciali. In totale, si erano fatti avanti 79 gruppi di progettazione. Poi, 26 istanze sono state escluse per vizi formali e in gara ne sono rimaste 53. Presenti alla cerimonia di premiazione, fra gli altri, l’assessore all’Urbanistica Mario Milone e Cesare Ajroldi, direttore del dipartimento universitario, oltre ad esponenti delle professioni e del mondo produttivo. Inaugurata anche la mostra dei progetti, che potra’ essere visitata fino al 6 luglio con ingresso libero dal lunedi’ al venerdi’ dalle 9 alle 19. Il concorso di idee rappresenta il primo passo verso la stesura del piano particolareggiato necessario per rivisitare Mondello sotto il profilo urbanistico, come prescritto dal decreto regionale con cui quattro anni fa e’ stata approvata la variante generale al Prg (Piano regolatore generale). (AGI)
Mrg (Segue)

F.1: GP FRANCIA, RAIKKONEN “TOCCA A NOI MIGLIORARE E VINCERE”

Thursday, June 28th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Magny-Cours, 28 giu. - “A Silverstone abbiamo svolto una sessione molto utile, dove la monoposto si e’ ben comportata, ma le prove rimangono sempre e soltanto prove mentre qui abbiamo una gara da affrontare. Ovviamente questa pista non e’ Silverstone ma conservo comunque una sensazione positiva”, ha commentato Kimi Raikkonen nella conferenza stampa del giovedi’ pre GP di Francia. Il finlandese, sulla stagione che ormai si avvicina al giro di boa, Kimi non ha voluto fare alcuna promessa: “Di sicuro non mi aspettavo di essere in questa posizione, ma tocca solo a noi migliorare e ricominciare a vincere. Spero che ora che siamo tornati in Europa le cose cambino in meglio. Vediamo cosa succede domani, dopo che avremo assaggiato la pista, ma spero proprio che saremo in grado di insidiare i nostri avversari. Stiamo migliorando ma ci stiamo mettendo un po’ di piu’ di quanto pensavamo”. Nelle ultime gare Raikkonen non e’ partito in maniera impeccabile: “Ho sofferto di mancanza di aderenza in griglia di partenza - ha ammesso -, e anche all’ultima gara avevo la mescola dura. Abbiamo migliorato la frizione, penso sara’ d’aiuto. Non conosco le previsioni del tempo per il fine settimana - ha continuato il pilota della Scuderia Ferrari -, ma dato che tutti abbiamo le stesse gomme non penso che le temperature piu’ fresche possano generare effetti significativi. Se domenica il tempo sara’ variabile, avremo di certo una gara molto interessante!”. Al momento questa sara’ l’ultima edizione del Gran Premio di Francia a Magny-Cours e Raikkonen ha sentimenti contrastanti in merito a cio’: “Devo dire che e’ una bella pista ma e’ anche vero che da queste parti non c’e’ null’altro da fare. Molto dipendera’ se andremo in un posto migliore oppure no”. (AGI)
Red/Tri

F.1: HAMILTON CERCA IL TRIS, LA FERRARI IL RISCATTO

Thursday, June 28th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Magny-Cours, 28 giu. - La trasferta nordamericana doveva servire a rilanciare le quotazioni della Ferrari, invece, al ritorno da Canada e Stati Uniti, la situazione e’ ben diversa: per le rosse di Maranello c’e’ stata una mezza debacle, lo stesso dicasi per Fernando Alonso, che ha visto il suo giovane compagno di team vincere per due volte di fila, volando in testa alla classifica iridata. Lewis Hamilton, il 22enne pilota anglo-caraibico e’ il fenomeno del momento. Tutti impazziscono per lui, primo tra tutti il patron della McLaren, Ron Dennis, e le sue quotazioni, e di conseguenza il suo conto in banca, crescono esponenzialmente. Il campioncino di colore fa notizia, piace la sua maniera di porsi, il suo modo di guidare, schietto e senza sbavature e nello stesso tempo da campione consacrato. In una Formula 1 povera di personaggi, non ce ne voglia Alonso, ma senza Michael Schumacher ha perso molto, moltissimo, Hamilton e’ il nuovo fulcro sul quale costruire il futuro di questo sport, soprattutto per quanto riguarda i diritti televisivi. Ora il Circus e’ tornato nel Vecchio Continente e si appresta a disputare il Grand Prix di Francia, l’ultimo, probabilmente, sul circuito della Nevers, a Magni-Cours. A Maranello hanno lavorato per recuperare il distacco accumulato nelle ultime gare. I test di Silverstone sono serviti per provare nuove soluzioni aerodinamiche da proporre gia’ a Magny-Cours e subito dopo proprio in occasione della gara britannica sul circuito nato sulle ceneri di una ex base RAF della Seconda Guerra Mondiale. Kimi Raikkonen, l’oggetto misterioso di questa prima parte della stagione ferrarista e’ quello che deve maggiormente recuperare e soprattutto mostrare di essere quel pilota al top che Montezemolo e Todt pensavano. Felipe Massa, meglio messo in classifica, grazie ai due successi, se assecondato dalla F2007 dovrebbe poter attaccare la leadership delle monoposto anglo-germaniche. Sarebbe interessante assistere ad un duello con Hamilton per capire anche se tra lui ed Alonso c’e’ questa grande differenza di guida o se e’ il team di Woking che da’ uno “step” in piu’ al suo nuovo fenomeno. Il Gran Premio di Francia, poi, segna il rientro di Robert Kubica al volante della seconda BMW Sauber, dopo la botta nel GP di Montreal e lo stop dei medici della Federazione per quello di Indianapolis. Il polacco e’ stato giudicato abile dalla stessa commissione medica della Fia, ma in questo week end dovra’ mostrare di meritarsi la posizione all’interno del Team, dopo la bella prestazione del suo sostituto, Sebastian Vettel. il 19enne pilotino tedesco che al suo esordio ha segnato un punticino. La gara di Magny-Cours, poi e’ un appuntamento importante anche per la Renault. Per la banda gestita da Flavio Briatore e’ la gara di casa ed e’ auspicabile che la crescita mostrata in Nord America si concretizzi con un buon risultato anche qui. Fisichella e Kovalainen dovrebbero avere tra le mani una monoposto piu’ competitiva per poter riprendere, almeno, il terzo posto dietro a McLaren e Ferrari, al momento occupato dalla BMW Sauber. Sul fronte dei piloti italiani, Jarno Trulli spera anche lui di poter contare su una Toyota piu’ performante e di arrivare nei punti. Per quanto riguarda il suo conterraneo Tonio Liuzzi, i passi avanti fatti dalla Toro Rosso potrebbero concretizzarsi con un piazzamento nei primi dieci e magari nei punti.(AGI)
Red/Tri

MOTO: GP OLANDA, STONER DOMINA LE LIBERE

Thursday, June 28th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Assen (Olanda), 28 giu. - Casey Stoner non lascia spazio a nessuno nella prima giornata di prove libere del TT Dutch, in programma sabato 30 giugno sul circuito del Motodrome di Assen. Il “cangurino” della Ducati, infatti, e’ stato il piu’ veloce sia nella sessione del mattino che in quella del pomeriggio. La sua GP07 Desmosedici non ha avuto rivali. La rossa di Borgo Paniga e’ apparsa molto in forma sull’asfalto dell’Universita’ delle due moto, come e’ chiamato il circuito motociclistico di Assen. Mentre in mattinata ha girato in 1′38″323, lasciando a mezzo decimo la Fiat Yamaha di Valentino Rossi e ad un decimo e sette la Honda Repsol Hrc di un redivivo Nicky Hayden, nella seconda, si e’ migliorato di circa mezzo secondo, fermando il cronometro su 1′37″828, seguito a poco piu’ di due decimi dalla Kawasaki del francese Randy De Puniet, mentre Hayden e’ a quasi tre decimi. Valentino Rossi, nella seconda sessione con 1′38″148 e’ solo quarto, davanti all’altra Repsol Hrc di Dani Pedrosa. Questo giovedi’ olandese vede molto indietro gli altri due italiani in pista. Loris Capirossi e’ undicesimo a quasi otto decimi dal compagno di squadra, mentre peggio e’ andata a Marco Melandri, sedicesimo a 1″431 da Stoner. Insomma il week end del GP d’Olanda si apre sotto l’impronta del 21enne pilota australiano che sembra puntare al sesto successo in questa stagione, un risultato che gli consentirebbe di allungare ancora su Valentino Rossi. Il pilota pesarese, pero’, certamente non si dara’ per vinto. Il “Dottore” arriva dal deludentissimo quarto posto di Doningron, ma ad Assen non dovrebbe piovere e quindi per Rossi dovrebbe esserci un problema in meno, quello delle gomme da bagnato Michelin che non durano per tutta la gara. Da seguire, poi, il risveglio di Nicky Hayden. Il campione del mondo gia’ nella gara britannica ha dato segni di essere tornato ad un buon livello di competitivita’, forse sente avvicinarsi la prova di casa a Laguna Seca che l’ha visto vincitore nelle ultime due stagioni, e vuol farsi trovare pronto per l’eventuale tris. Discorso diverso per il compagno di team. Pedrosa e’ terzo tra i piloti ma non sembra poter avvicinarsi a Rossi, secondo, nonostante, il periodo di magra. Nelle altre due classi, la pole position provvisoria di Mattia Pasini e’ la conferma dell’ottimo momento attraversato dal pilota del team Polaris World. Nella 250, invece, dopo la battuta d’arresto di Donington Park, Jorge Lorenzo ha voluto immediatamente chiarire chi e’ l’unico dominatore della stagione, segnando il nuovo record della pista, lasciando ad oltre sette decimi Andrea Dovizioso che ha vinto domenica scorsa e che lo segue in classifica.(AGI)
Red/Tri

(AGI)TENNIS: WIMBLEDON, ANCHE BOLELLI ESCE DI SCENA

Thursday, June 28th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Londra, 28 giu. - Termina al secondo turno l’avventura di Simone Bolelli al torneo di Wimbledon. Bolelli era l’ultimo azzurro rimasto in gara: per i colori italiani l’unica ad approdare al terzo turno e’ stata Mara Santangelo. Il giovane tennista bolognese si e’ arreso in un’ora e 18 minuti di gioco, con il punteggio di 6-2 6-2 6-1, all’australiano Lleyton Hewitt, testa di serie numero 16.

Red/Tri

TENNIS: WIMBLEDON, TRA LE AZZURRE SOLO SANTANGELO AL III TURNO

Thursday, June 28th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Londra, 28 giu. - Mara Santangelo e’ l’unica azzurra a qualificarsi nella giornata odierna al terzo turno del torneo di Wimbledon, terzo appuntamento stagionale dello Slam in corso di svolgimento sull’erba londinese (Inghilterra, Wta, 5.022.560 sterline). La tennista laziale, testa di serie numero 28, ha avuto ragione della diciassettenne danese Caroline Wozniacki con il punteggio di 6-0 7-6 (4). Al prossimo round affrontera’ la vincente della sfida tra la francese detentrice del titolo di Wimbledon Amelie Mauresmo (4) e l’austriaca Yvonne Meusburger. Nulla da fare invece per Francesca Schiavone, Tathiana Garbin e Roberta Vinci. La tennista milanese, testa di serie numero 29, si e’ arresa in tre set, con il punteggio di 6-4 2-6 6-4, alla francese Aravane Rezai in un’ora e 57 minuti. La Garbin, testa di serie numero 21, e’ stata sconfitta con un rapido 6-1 6-3 dalla bielorussa Victoria Azarenka. Disco rosso anche per Roberta Vinci che si e’ arresa in tre set, con il punteggio di 2-6 6-3 6-2, in un’ora e 18 minuti di gioco, alla svizzera Patty Schnyder. (AGI)
Red

SALUTE: SHOCK ANAFILATTICO E SPORT, CIBI SU BANCO IMPUTATI

Thursday, June 28th, 2007

(AGI) - Roma, 28 giu. - Lo sport? Ad alcuni fa venire lo shock anafilattico. E’ una grave reazione allergica che colpisce gli atleti che stanno svolgendo una attivita’ fisica. Spesso dipende da quello che si e’ mangiato nell’ultimo pasto, dicono i ricercatori. Che stanno studiando il modo migliore per prevenirla. La pratica sportiva, soprattutto all’aria aperta, e’ una buona abitudine che accomuna e appassiona giovani e adulti ed e’ tanto piu’ frequente nei mesi estivi. Ma per alcuni atleti la soddisfazione di riuscire a raggiungere un bel risultato potrebbe essere compromessa non dalla fatica o dal poco impegno, ma da una reazione allergica. I medici e i ricercatori la chiamano EIAn (Exercise-induced anaphylaxis). Sono stati descritti numerosi casi in cui l’EIAn era insorta a seguito di uno sforzo fisico effettuato dopo aver mangiato (Food-dependent EIAn = FDEIAn). Si tratta di un fenomeno relativamente raro, colpisce una piccola percentuale di atleti e atlete e si manifesta come una vera e propria reazione allergica (anafilassi) che viene scatenata proprio dall’attivita’ fisica successiva all’ingestione di alimenti. Per questi sfortunati sportivi correre, nuotare, andare in bicicletta, ballare, sciare o giocare a basket entro quattro ore dall’ultimo pasto puo’ rivelarsi addirittura fatale.(AGI) (AGI) - Roma, 28 giu. - I sintomi tipici con cui si manifesta questo disturbo sono quelli cutanei (sensazione di calore, prurito e orticaria), cui si associano altri a carico dell’apparato gastroenterico (dolori addominali, nausea e al vomito), respiratorio (broncospasmo, edema della glottide) e/o cardiovascolare (ipotensione e perdita di coscienza). In rarissimi casi si arriva anche alla morte. Antonino Romano, professore associato di Medicina interna presso l’Universita’ Cattolica di Roma si occupa di EIAn fin dagli anni ‘90, quando, con i suoi collaboratori e con i colleghi del Centro di Medicina dello Sport diretto dal professor Paolo Zeppilli, ha messo a punto l’unico protocollo diagnostico accettato dalla comunita’ scientifica internazionale per individuare e affrontare questa patologia. Protocollo di cui parlera’ anche nel prossimo convegno dell’European Academy of Allergology and Clinical Immunology (EAACI -Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica), che si e’ tenuto nelle scorse settimane a Göteborg. “Il primo caso di FDEIAn venne descritto nel 1979: si trattava di un maratoneta trentunenne che aveva iniziato a correre subito dopo aver mangiato frutti di mare”, spiega Romano. “Oggi sappiamo che gli alimenti che, associati all’attivita’ fisica, possono far scattare questo tipo di reazione sono moltissimi: ad esempio crostacei, cereali, in particolare il grano, e altri alimenti vegetali quali pomodori, finocchio, sedano, pesche, pere. Effettuando test allergologici su questi pazienti, si e’ scoperto che quasi sempre risultavano positivi a uno o piu’ di queste sostanze. Ma in circa un quinto dei pazienti colpiti da FDEIAn, l’esame allergologico dava invece esito negativo”. (AGI)
Red/Sic (Segue)

GARE CLANDESTINE IN MOTO, SCOPERTI DUE MINORENNI A TORINO

Thursday, June 28th, 2007

(AGI) - Torino, 28 giu. - Avevano appena conseguito la patente A per i motocicli e avevano acquistato due moto 125 con le quali sarebbero partiti per le vacanze, ma sono stati denunciati dai carabinieri perche’ gareggiavano clandestinamente su strade pubbliche. Due diciassettenni di La Loggia (Torino), uno studente e un operaio, dovranno ora rinunciare ai loro piani: i militari li hanno sorpresi mentre sfrecciavano in via Livorno per testare le loro moto nuove fiammanti. Ai due e’ stata immediatamente revocata la patente e i veicoli sono stati sottoposti a sequestro. In caso di condanna potranno essere confiscate ed entrare a far parte del patrimonio dello Stato.
Sono una quarantina i “piloti” denunciati fino ad ora e le loro vetture sequestrate nell’ambito dell’attivita’ della compagnia di Moncalieri, che ha avviato una campagna di sensibilizzazione, prevenzione e repressione delle gare clandestine, pericolose per i piloti e per chi vi assiste. I servizi di prevenzione continueranno per tutta l’estate e saranno intensificati nei fine settimana.(AGI)
Cli/Vai

SALUTE: SHOCK ANAFILATTICO E SPORT, CIBI SU BANCO IMPUTATI

Thursday, June 28th, 2007

(AGI) - Roma, 28 giu. - Lo sport? Ad alcuni fa venire lo shock anafilattico. E’ una grave reazione allergica che colpisce gli atleti che stanno svolgendo una attivita’ fisica. Spesso dipende da quello che si e’ mangiato nell’ultimo pasto, dicono i ricercatori. Che stanno studiando il modo migliore per prevenirla. La pratica sportiva, soprattutto all’aria aperta, e’ una buona abitudine che accomuna e appassiona giovani e adulti ed e’ tanto piu’ frequente nei mesi estivi. Ma per alcuni atleti la soddisfazione di riuscire a raggiungere un bel risultato potrebbe essere compromessa non dalla fatica o dal poco impegno, ma da una reazione allergica. I medici e i ricercatori la chiamano EIAn (Exercise-induced anaphylaxis). Sono stati descritti numerosi casi in cui l’EIAn era insorta a seguito di uno sforzo fisico effettuato dopo aver mangiato (Food-dependent EIAn = FDEIAn). Si tratta di un fenomeno relativamente raro, colpisce una piccola percentuale di atleti e atlete e si manifesta come una vera e propria reazione allergica (anafilassi) che viene scatenata proprio dall’attivita’ fisica successiva all’ingestione di alimenti. Per questi sfortunati sportivi correre, nuotare, andare in bicicletta, ballare, sciare o giocare a basket entro quattro ore dall’ultimo pasto puo’ rivelarsi addirittura fatale.(AGI) (AGI) - Roma, 28 giu. - I sintomi tipici con cui si manifesta questo disturbo sono quelli cutanei (sensazione di calore, prurito e orticaria), cui si associano altri a carico dell’apparato gastroenterico (dolori addominali, nausea e al vomito), respiratorio (broncospasmo, edema della glottide) e/o cardiovascolare (ipotensione e perdita di coscienza). In rarissimi casi si arriva anche alla morte. Antonino Romano, professore associato di Medicina interna presso l’Universita’ Cattolica di Roma si occupa di EIAn fin dagli anni ‘90, quando, con i suoi collaboratori e con i colleghi del Centro di Medicina dello Sport diretto dal professor Paolo Zeppilli, ha messo a punto l’unico protocollo diagnostico accettato dalla comunita’ scientifica internazionale per individuare e affrontare questa patologia. Protocollo di cui parlera’ anche nel prossimo convegno dell’European Academy of Allergology and Clinical Immunology (EAACI -Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica), che si e’ tenuto nelle scorse settimane a Göteborg. “Il primo caso di FDEIAn venne descritto nel 1979: si trattava di un maratoneta trentunenne che aveva iniziato a correre subito dopo aver mangiato frutti di mare”, spiega Romano. “Oggi sappiamo che gli alimenti che, associati all’attivita’ fisica, possono far scattare questo tipo di reazione sono moltissimi: ad esempio crostacei, cereali, in particolare il grano, e altri alimenti vegetali quali pomodori, finocchio, sedano, pesche, pere. Effettuando test allergologici su questi pazienti, si e’ scoperto che quasi sempre risultavano positivi a uno o piu’ di queste sostanze. Ma in circa un quinto dei pazienti colpiti da FDEIAn, l’esame allergologico dava invece esito negativo”. (AGI)
Red/Sic (Segue)

GARE CLANDESTINE IN MOTO, SCOPERTI DUE MINORENNI A TORINO

Thursday, June 28th, 2007

(AGI) - Torino, 28 giu. - Avevano appena conseguito la patente A per i motocicli e avevano acquistato due moto 125 con le quali sarebbero partiti per le vacanze, ma sono stati denunciati dai carabinieri perche’ gareggiavano clandestinamente su strade pubbliche. Due diciassettenni di La Loggia (Torino), uno studente e un operaio, dovranno ora rinunciare ai loro piani: i militari li hanno sorpresi mentre sfrecciavano in via Livorno per testare le loro moto nuove fiammanti. Ai due e’ stata immediatamente revocata la patente e i veicoli sono stati sottoposti a sequestro. In caso di condanna potranno essere confiscate ed entrare a far parte del patrimonio dello Stato.
Sono una quarantina i “piloti” denunciati fino ad ora e le loro vetture sequestrate nell’ambito dell’attivita’ della compagnia di Moncalieri, che ha avviato una campagna di sensibilizzazione, prevenzione e repressione delle gare clandestine, pericolose per i piloti e per chi vi assiste. I servizi di prevenzione continueranno per tutta l’estate e saranno intensificati nei fine settimana.(AGI)
Cli/Vai