Archivio per la Categoria 'Sport'

BASKET: EUROPEI, RECALCATI: “CI VUOLE CONTINUITA’ PER 40′”

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Alicante, 4 set. - “Ci vuole continuita’ per tutti i 40′. Ne’ ieri, ne’ oggi l’abbiamo avuta e dobbiamo lavorare per cercare di riuscire ad averla”. Il ct azzurro Carlo Recalcati ha trovato il malessere di questa Nazionale che gioca bene a tratti e poi si perde. Si e’ persa ieri contro la Slovenia con un primo tempo da cancellare, si e’ persa oggi negli ultimi 3′ ed in alcuni tratti dell’incontro. Tutta colpa di un fuoriclasse come Tony Parker, che ha segnato 36 punti (piu’ della meta’ della Francia) ed ha creato scompiglio per tutto l’incontro. “E’ stato bravissimo e ci ha fatto spendere tanto” ha detto Recalcati. “Abbiamo fatto bene nel primo tempo, la gara che volevamo siamo riusciti a metterla in atto concedendo loro solo 8 punti in contropiede. Volevamo inoltre giocare cinque contro cinque nella nostra meta’ campo ed e’ stato cosi’. Siamo pero’ stati poco produttivi dentro l’area e quando abbiamo forzato si e’ evidenziata la difficolta’ di Bargnani a giocare tanto. Loro sono stati piu’ bravi nei rimbalzi e nelle percentuali al tiro dentro, oltre che nelle situazioni uno contro uno”. E poi ancora: “Abbiamo giocato piu’ di quanto avremmo con alcuni giocatori, ma d’altra parte il match non ha permesso che si potesse fare diversamente”.
Adesso si guarda alla gara con la Polonia con una certa apprensione. “Quando abbiamo conosciuto il calendario, abbiamo messo in preventivo che avremmo potuto perdere queste due gare magari senza meritarlo e saremmo stati costretti a giocarci tutto con la Polonia. Pero’ noi vogliamo fortemente andare a Madrid e quindi dovremo fare di tutto per andarci”.
Infine, un commento sulla formazione che l’Italia affrontera’ domani: “E’ una squadra che ha lunghi dinamici, che giocano bene sotto canestro, che fanno bene quando ci sono rimbalzi in attacco. Dobbiamo fare in modo di tenere i piccoli con i piccoli cosi’ che i lunghi possano giocare sotto canestro contro i loro”. (AGI)
Red

VOLLEY: EUROPEI, AZZURRI A MOSCA, GIOVEDI’ SI COMINCIA

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Mosca, 4 set. - Pochi minuti dopo le dieci di ieri sera, il ct Gian Paolo Montali, sentito il parere dello staff medico, ha deciso di inserire Matej Cernic tra i dodici azzurri che da giovedi’ scenderanno in campo nel Campionato Europeo. L’organico azzurro risulta pertanto composto dai palleggiatori Vermiglio e Mattera; dai centrali Mastrangelo, Tencati e Sala; dai martelli Cisolla, Paparoni, Savani e Cernic, dagli opposti Fei e Perazzolo; dal libero Farina. La squadra italiana, partita questa mattina da Milano Malpensa, ha raggiunto Mosca e domani prendera’ confidenza con l’impianto di gioco, lo stesso dove nel 1997 l’Italia allora guidata da Bebeto vinse la World League. Inserita nella Pool D, l’Italia, campione in carica dopo l’entusiasmante cavalcata di Roma, debuttera’ giovedi’ 6 con la Finlandia (ore 18.30) per scendere nuovamente in campo sabato 8 con la Croazia (ore 18) e domenica 9 con la Bulgaria (ore 15.30). Le sedici squadre ammesse alla fase finale sono state suddivise in quattro pool da quattro: dopo la prima fase le prime tre di ogni raggruppamento si qualificano per la seconda e vengono inserite in due pool da sei, portandosi dietro i risultati degli scontri diretti. Dopo altre tre giornate di gioco si stilera’ una classifica della pool in base alla quale le prime due accedono alle semifinali per i posti dal primo al quarto. Gli accoppiamenti di semifinale verranno stabiliti da un sorteggio, ossia la prima di una pool potrebbe incontrare nuovamente la seconda del suo girone in semifinale. Domenica 16 settembre si giocheranno le finali per il 1^-2^ posto e per il 3^-4^ posto. La rassegna continentale che si snoda tra Mosca e San Pietroburgo non assegnera’ carte olimpiche: le finaliste pero’ saranno ammesse alla Coppa del Mondo in Giappone (1-15 novembre), dove in palio ci saranno tre pass per Pechino 2008. L’Italia, dopo la delusione in World League, non si presenta certo tra le favorite, pero’ gli uomini di Montali potrebbero rappresentare la grande sorpresa, sebbene scendano in campo come sestetto da battere. (AGI)
Red

RUGBY: MONDIALI, DOMANI GLI AZZURRI VOLANO A MARSIGLIA

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 4 set. - Due allenamenti sul campo, per iniziare a trarre conclusioni in vista dell’annuncio del XV titolare che affrontera’ la Nuova Zelanda sabato al Velodrome di Marsiglia (ore 13.45, diretta Sky Sport), hanno caratterizzato l’ultimo giorno di raduno nella capitale della Nazionale italiana di rugby. Domani alle 15, dopo un’ultima seduta mattutina sul prato del Park Hotel “La Borghesiana”, i trenta azzurri convocati dal ct Pierre Berbizier ed i quindici membri dello staff si imbarcheranno all’Aeroporto di Roma-Fiumicino sul volo privato che li portera’ a Marsiglia, sede del match di sabato 8 contro gli All Blacks di Graham Henry e della partita del 12 settembre contro la Romania, avversaria storica dell’Italia.
Oggi Berbizier, il manager Carlo Checchinato e il capitano Marco Bortolami sono volati a Parigi per gli ultimi dettagli organizzativi, facendo rientro in serata a Roma. Giovedi’ alle ore 12, presso il quartier generale marsigliese del Radisson SAS Vieux Port, il commissario tecnico annuncera’ la formazione da mandare in campo contro la Nuova Zelanda. (AGI)
Red

BASKET: VELTRONI, OTTIMA NOTIZIA NOMINA PIERACCIONI PRESIDENTE

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI) - Roma, 4 set. - “La decisione di nominare Umberto Pieraccioni presidente della Lega Basket e’ un’ottima notizia per la pallacanestro italiana che potra’ cosi giovarsi delle sue eccellenti competenze tecnico-manageriali.” Lo afferma il sindaco di Roma, Walter Veltroni commentando le decisioni dell’assemblea dei club di serie A che si e’ riunita a Bologna ed ha nominato all’unanimita’ presidente della Lega Basket il neodirettore generale Umberto Pieraccioni. “Il nostro basket - osserva ancora Veltroni - puo’ e deve crescere ancora molto in questo percorso, sono certo che un manager di sport come Pieraccioni potra’ costituire un importante punto di riferimento insieme con i presidenti delle societa’ che ancora una volta hanno saputo mostrare unita’ e lungimiranza”. (AGI).

Sic

MISS ITALIA 2007: LE PRIME RAGAZZE GIA’ ARRIVATE A TABIANO

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI) - Salsomaggiore Terme (Parma), 4 set. - Alcune lavorano, per lo piu’ nelle attivita’ commerciali delle famiglia, e ci sono tre bariste, una bagnina, tre maestre d’arte (una e’ Selina Quedraogo, mamma italiana, papa’ africano). C’e’ anche chi ha finito gli studi ed e’ disoccupata e chi, come Miss Liguria, Greta Loni, ha lasciato per qualche giorno il suo impegno di soccorritrice nelle ambulanze (”e’ il mio piccolo contributo alla societa’”) per fare la miss. Giulia Cammarata e’ partita per Salsomaggiore con gli auguri delle cinque sorelle e del fratello. Non per tutte il cosiddetto mondo dello spettacolo e’ una priorita’, ma certo la televisione e la moda sono e’ il miraggio di un bel numero di ragazze. Numerose praticano sport, tante la pallavolo (alcune giocano nei nostri campionati), ma anche sci di fondo, come Denise Della Giacoma, passata ora all’atletica. La piu’ giovane e’ Naomi Laila Gabrielli che e’ arrivata a Salsomaggiore per un soffio, anzi un giorno, perche’ e’ nata il 30 marzo 1990 e il termine di partecipazione e’ il 31 marzo. Ha invece una bambina di 21 mesi Rajaa’ Afroud, nata in Marocco e residente da anni in Italia; la piccola si chiama Jasmine. Anche Silvia Chizio e’ mamma di un bambino di venti mesi, William. ” Aspetto di andare in finale - ha detto - per portarlo a Salsomaggiore”. Sono arrivati fin da ieri invece sia Patrizia Mirigliani (papa’ Enzo e’ atteso nei prossimi giorni), sia Claudia Andreatti la quale, prima di riconsegnare la corona, prosegue il suo apprendistato di conduttrice televisiva. Dopo aver presentato le quattro puntate di “Aspettando Miss Italia”, in onda la domenica in estate su Raiuno, da oggi e’ impegnata nella registrazione del reportage dedicato alle Prefinali che sara’ trasmesso il 19 settembre alle ore 18. (AGI)
Mir/Red

CALCIO:ASR,INTERVISTA R.VATICANA A MOGGI SENZA CONTRADDITTORIO

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI) - Roma, 4 set. - ‘Siamo stupefatti dell’intervista a Luciano Moggi fatta da Radio Vaticana. Non ci saremmo mai aspettati che un’emittente cosi’ importante, di tale alto livello, intervistasse un personaggio cosi’ discusso senza alcun tipo di contraddittorio, a pochi giorni dalle contestazioni mosse alle televisioni per il ‘monologo’ di Valentino Rossi’. Lo afferma una nota dell’Associazione Stampa Romana.
‘Da quanto leggiamo dalle agenzie, Moggi afferma di aver trovato la fede, e questo ci fa piacere, ma poi non ammette alcuna responsabilita’, semmai dice che il calcio lo ha tradito - continua la nota - E’ sorprendente come nell’intervista sia mancata ogni forma di contraddittorio su come Moggi si e’ comportato. D’altronde i fatti di cronaca parlano chiaro e ci saremmo aspettati che l’emittente vaticana parlasse anche di questo. Sia ben chiaro, nessuno e’ colpevole fino all’ultimo grado di giudizio, ma sicuramente sarebbe utile piu’ cautela, quando si intervista una persona, come Moggi, che ha fatto parlare cosi’ tanto di se’. (AGI)
Red

TENNIS: US OPEN, FEDERER SOFFRE MA VA AI QUARTI; GARBIN A CASA

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI/ITALPRESS) New York, 4 set. - Roger Federer non incanta, ma non tradisce e accede ai quarti di finale degli Us Open. Il numero 1 del mondo soffre per avere la meglio sullo spagnolo Feliciano Lopez che vince 6-3 il primo set, ma poi deve arrendersi allo svizzero che alla fine la spunta imponendosi 6-4, 6-1, 6-4. Un Federer non ancora al top, ma che ha dimostrato di essere comunque in crescita. La prova del “nove” per il re del tennis arrivera’ ai quarti di finale. Di fronte, infatti, Federer si ritrovera’ uno dei suoi rivali di sempre e tra i piu’ duri da affrontare, quell’Andy Roddick, testa di serie numero 5, che ha guadagnato il pass per i quarti grazie al ritiro del ceco Tomas Berdych che ha abbandonato il campo sul 7-6, 2-0 per Roddick. Esce di scena James Blake, testa di serie numero 6 e beniamino del pubblico di casa, sconfitto in 5 set dal tedesco Tommy Haas (10). L’americano si aggiudica 6-4 il primo set, perde il secondo con lo stesso punteggio, conquista 6-3 il terzo e poi crolla nel quarto dove non conquista neanche un game. Poi il 7-6 (4) finale che qualifica Haas, bravo ad annullare tre match point all’avversario. Ai quarti di finale il tedesco affrontera’ il russo Nikolay Davidenko, testa di serie numero 4, che non ha avuto difficolta’ contro il coreano Hyung Taik Lee. In campo femminile da segnalare l’eliminazione dell’unica azzurra ancora in gara: Tathiana Garbin. L’italiana, impegnata nel torneo di doppio in coppia con l’israeliana Shahar Peer (numero 12 del seeding), ha ceduto alla francese Nathalie Dechy e alla russa Dinara Safina (n.7) in tre set: 4-6, 6-1, 7-5. Dopo aver perso la prima partita, Garbin-Peer hanno dominato la seconda lasciando appena un gioco alle avversarie, quindi nel terzo set sono salite 3-1 ma hanno subito la rimonta delle avversarie. Nel singolare femminile, avanzano come da pronostico le russe Svetlana Kuznetsova e Anna Chakvetadze, rispettivamente testa di serie numero 4 e 6. La Kuznetsova ha concesso solo 5 game alla bielorussa Victoria Azarenka, superata 6-2, 6-3, la Chakvetadze ha invece eliminato, con il punteggio di 6-1, 7-5, l’austriaca Tamira Paszek. Ai quarti di finale anche l’ungherese Agnes Szavay che ha battuto l’ucraina Julia Vakulenko 6-4, 7-6. La tennista magiara affrontera’ ai quarti la Kutznetsova. La Chakvetadze, invece, se la vedra’ con l’israeliana Shahar Peer, testa di serie numero 18, che ha battuto la polacca Agnieszka Radwanska 6-4, 6-1.(AGI)
Red

F.1: BERNARD REY NUOVO PRESIDENTE DELLA RENAULT

Tuesday, September 4th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Parigi, 4 set. - Il team Ing Renault F1 ha annunciato la nomina del nuovo presidente Bernard Rey, attuale amministratore delegato. Succedera’ ad Alain Dassas, che diventa direttore finanziario di Nissan. Dassas era in carica dal 3 aprile 2006. Sotto la sua presidenza, oltre a due titoli mondiali, il gruppo ha lanciato un ampio programma d’investimenti tecnologici per garantire la sua futura competitivita’; ha anche controllato e rafforzato lo sfruttamento commerciale del programma formula 1 da parte del gruppo Renault.
“Il tempo passato alla presidenza di Renault F1 Team ha significato per me un’esperienza forte ed indimenticabile sul piano professionale e sul piano personale - ha commentato Alain Dassas - Renault F1 Team rappresenta un gruppo di gente motivata e competitiva, e’ un privilegio avere potuto prendere parte a quest’avventura”. Auguro al team tutti i successi che merita e io restero’ uno dei tifosi piu’ fedeli”.
Bernard Rey assumera’ la nuova carica dal 17 settembre 2007. “Sono impaziente di tornare nel mondo dello sport dell’automobile - commenta - Il team sta preparando il ritorno ad alti livelli l’anno prossimo. E’ un gruppo capace, diretto da Flavio Briatore le cui competenze sono riconosciute. Spero che vivremo insieme tanti numerosi successi”. (AGI)
Red/Zec

MOTOMOGP: TEST MISANO, ROSSI “NOTE POSITIVE DA GOMME MICHELIN”

Monday, September 3rd, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Misano Adriatico, 3 set. - Il giorno dopo il Gran premio di San Marino, conclusosi con la vittoria di Casey Stoner, i due piloti Yamaha, Valentino Rossi e Colin Edwards, sono tornati in pista sul tracciato di Misano Adriatico per verificare cio’ che non e’ andato in corsa e per preparare le ultime cinque gare della MotoGp. Occhi puntati sugli pneumatici Michelin, che ieri hanno dato non pochi problemi al campione di Tavullia e che oggi invece hanno fatto registrare dei passi in avanti anche grazie a nuovo materiale messo a disposizione dalla casa francese. Rossi ed Edwards hanno percorso rispettivamente 57 e 94 giri, collezionando il quarto e il sesto tempo ufficiosi.
“Il dispiacere per ieri non e’ ancora andato via - ha affermato Rossi - ma la cosa migliore era lavorare ed e’ cio’ che abbiamo fatto oggi. Abbiamo dato un’occhiata al motore - ha aggiunto - e sembra che il problema avuto ieri avrebbe potuto verificarsi anche il quello dello scorso anno. Il nuovo motore - ha continuato Rossi - ci da’ un certo vantaggio di velocita’ ma bisogna continuare a lavorarci su”.
Rossi ha poi rivelato di aver individuato “cose interessanti e positive nei nuovi pneumatici provati oggi. Sembra che la Michelin abbia fatto un buon lavoro”. (AGI)
Red/Zec

F.1: ECCLESTONE “ENTRO 2009 UN GRAN PREMIO IN INDIA”

Monday, September 3rd, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Nuova Delhi (India), 3 set. - “Spero che entro due anni la Formula 1 possa correre in India”. La proposta e’ di Bernie Ecclestone, patron del grande circo delle quattro ruote, intervistato da una televisione indiana. “Corriamo in tutto il mondo, perche’ non dovremmo farlo in India?”. Ecclestone intende dunque assecondare la volonta’ del Comitato Olimpico indiano, che intende organizzare a tutti i costi un Gran Premio nel Paese asiatico, nonostante al momento manchino le risorse finanziarie. Il tracciato dovrebbe sorgere a Nuova Delhi, dove recentemente e’ stato Hermann Tilke, responsabile del progetto. “Sono stati visitati tre possibili location dove far sorgere la pista - ha affermato Suresh Kalmadi, presidente del Comitato Olimpico indiano -, siamo felici di come stanno andando le cose”.(AGI)
Red

BASKET: EUROPEI, LA FRANCIA SUPERA LA POLONIA ALL’ESORDIO

Monday, September 3rd, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Alicante, 3 set. - Nella prima gara del girone D degli Europei, quello dell’Italia, la Francia ha battuto la Polonia con il punteggio di 74-66. Questi i parziali: 22-18, 35-32, 60-53. Non e’ stato semplice, contrariamente a quanto si pensava alla vigilia, per i transalpini avere la meglio sulla Polonia che non si e’ mai arresa. E la Francia, malgrado una partenza con il freno a mano tirato, e’ l’avversaria che affrontera’ domani l’Italia (ore 19), una formazione che anche questa volta parte -almeno sulla carta- con la reale possibilita’ di poter vincere gli Europei.
Ed in Spagna, dopo una preparazione con una sola sconfitta (contro la Grecia), la comitiva guidata da Claude Bergeuad, in questi giorni allietata in albergo dalla visita di mogli e figli, si presenta con credenziali molto elevate ed un roster da fare paura. Sono quattro i giocatori che militano oltreoceano a far parte della rosa: c’e’ Tony Parker, play 25enne dei San Antonio Spurs, c’e’ Boris Diaw, ala dei Phoenix Suns, Yakhouba Diawara, vecchia conoscenza del basket italiano per aver militato a Bologna, ala dei Denver Nuggets ed infine Ronny Turiaf, pivot dei Los Angeles Lakers. Nomi che contano non poco anche negli States e che rappresentano -vista la loro giovane eta’- il presente ma anche il futuro della Francia che ha abbassato l’eta’ media ed alzato invece l’altezza. Attorno a loro, Bergeaud ha costruito una squadra di gente per nulla comprimaria: basti pensare a Florent Pietrus, a Frederic Weis, a Cedric Ferchaud, ai giovani Gomis, Badiane, Giffa e Sangare.
E’ ovvio che il campione Nba Tony Parker, fresco sposo con l’attrice Eva Longoria, attirera’ tutte le attenzioni anche per la fluidita’ del suo gioco ed e’ a lui che la Francia affida le principali possibilita’ di fare un ottimo Europeo. (AGI)
Red/Zec

VOLLEY: QUALIFICHE WORLD GP 2008, ESORDIO VINCENTE PER AZZURRE

Monday, September 3rd, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Ankara, 3 set. - Esordio vincente dell’Italia di Marco Bracci ad Ankara (Turchia) nella qualificazione al World Grand Prix 2008. Sconfitte in cinque set la Serbia, bronzo al recente Mondiale, dopo essere state sotto di due set. I parziali di 13-25, 18-25, 25-13, 25-17, 19-17 sono la prova di una gara giocata a ritmi alterni dalle due squadre con un quinto set equilibrato dove l’Italia e’ riuscita a chiudere in proprio favore dopo aver annullato quattro palle match. Una prova di carattere della azzurre che sono riuscite ad agguandare una gara quando si credeva ormai compromessa. Le scelte tattiche optate alla fine del secondo set e quindi nei tre set successivi hanno avuto ragione. Un grosso plauso al neo-tecnico, oggi l’esordio sulla panchina, che pero’ ci tiene a dividerlo con tutto lo staff. Domani alle 14.30 italiane l’inconto con l’Azerbaijan.
Marco Bracci schiera in avvio Ferretti in regia con Ortolani opposta, Guiggi ed Anzanello centrali, Del Core e Fiorin con Cardullo libero (subito sostituita dalla Croce per il risentimento di un dolore addominale). Djurickovic schiera Ognjenovic in regia e Brakocevic opposta, Krsmanovic e Citakovic centrali, Spasojevic e Nikolic di banda, Cebic libero. Subito avanti le serbe e Bracci sullo 0-4 e’ costretto a fermare il gioco. Ancora Serbia 0-6 e poi 4-12 con il secondo tempo delle azzurre. Sul 4-15 entra la Dall’Igna in regia. Il primo break azzurro arriva sull’8-17 con muro di Anzanello subito bissato, poi ace di Dall’Igna e ancora muro Anzanello (11-17), ma la Serbia chiude sul 13-25.
Stessi sestetti di partenza e ancora Serbia 3-6, le azzurre recuperano sul 6 pari, 7-8 al primo tempo tecnico. Il muro delle serbe si fa ancora sentire e sul 9-13 Bracci opta per il doppio cambio con dentro Secolo e Dall’Igna, sono ancora due muri a portare il parziale sul 10-16. Sul 14-18 di nuovo dentro Ferretti ed Ortolani. Sul 14-20 Bracci chiama tempo, si riprende con un altro break 14-21 e dentro Cicolari per Del Core. Il muro della Serbia colpisce sul 16-23 e poi sul 17-24 e il set si chiude sul 18-25.
Terzo set con Cicolari opposta al posto di Fiorin con l’Ortolani di banda. Le azzurre si portano avanti 6-3 e poi 8-4 al tempo tecnico. Ortolani mette a terra la palla dell’11-5 e Terzic chiama tempo. Si riprende con un altro break dell’Ortolani e una palla out di Brakocevic e quindi ancora Ortolani, ace di Guiggi (15-5). Ancora Italia che incrementa il vantaggio sul 22-11 e chiude con Guiggi sul 25-13.

Red/Zec (Segue)

F.1: FERRARI, BALDISSERRI “MONZA UNA PISTA SPECIALE”

Monday, September 3rd, 2007

(AGI/ITALPRESS)- Maranello (Modena), 3 set. - A pochi giorni dall’importantissimo appuntamento con il Gran Premio d’Italia, Luca Baldisserri, “stratega” del team di Maranello parla del suo “rapporto” con l’Autodromo Nazionale. “Monza era per me una novita’ assoluta’ quando arrivai in Ferrari, in quanto nella mia breve carriera avevo avuto modo di assistere dal vivo solo ad un Gran Premio, ovvero quello di Imola che e’ sempre stato il mio circuito di casa.” Cosi’ ha esordito Luca Baldisserri, capo degli ingegneri di pista della Scuderia Ferrari. “Sono alla Ferrari ormai dal 1989 e posso dire di aver preso parte a tutti i Gran Premi d’Italia disputati da allora eccetto, per l’appunto, il primo. Fino allo scorso anno, Imola era infatti una delle due gare che si disputavano in Italia, mentre quest’anno con la soppressione di quest’ultima dal calendario, Monza rappresentera’ un ulteriore stimolo per noi oltreche’, ovviamente, un motivo di grande pressione a ben figurare davanti al nostro pubblico”. Affrontare questa gara in qualita’ di responsabile degli ingegneri di pista delle due vetture della Scuderia, non rappresenta per Baldisserri un’incognita assoluta in quanto, in questi anni, egli stesso si e’ gia’ trovato piu’ volte a ricoprire il ruolo di responsabile tecnico di uno dei due piloti del Team. “Ho tanti bei ricordi di quegli anni, in particolare del 2000 quando con Michael (Schumacher) ci trovammo a dover vincere tutte e quattro le gare restanti da li’ al termine della stagione, cosa che poi riuscimmo in effetti a fare concretamente. In quel momento, Monza fu la svolta decisiva anche perche’ da quella gara cambiammo completamente il nostro approccio al set up delle vetture, con evidenti vantaggi, come ebbero poi a dimostrare i fatti. Ricordo invece con tristezza l’anno 2001, proprio all’indomani della terribile tragedia delle Torri Gemelle e la brutta atmosfera che si respirava nel paddock. Tornando invece ancora piu’ indietro ai giorni in cui Jean (Alesi) and Gerhard (Berger) era con noi, ricordo con rammarico il fatto che, purtroppo, per Monza non avevamo mai una vettura realmente all’altezza delle nostre ambizioni”. “Naturalmente, non posso poi scordare la gara dello scorso anno con Michael che dopo aver conquistato la vittoria annuncio’ il suo ritiro. Ricordo che appena dopo aver tagliato il traguardo, Michael ci annuncio’ via radio che a fine stagione avrebbe definitivamente posto la parola fine alla sua carriera. Guardando invece al futuro e a questo weekend, in particolare, sappiamo che Kimi e’ solitamente molto veloce a Monza, tanto che lo scorso anno riusci’ a conquistare la pole, anche se poi in gara la nostra strategia si rivelo’ piu’ azzeccata, anche in virtu’ del fatto che la sua vettura aveva al via meno benzina a bordo della nostra”.(AGI) (AGI/ITA
Red (Segue)