Archivio per la Categoria 'lo sport'

DROGA E ALCOL: CANI DAVANTI LOCALI, MILANO “GUERRA ALL’ABUSO”

Friday, August 3rd, 2007

(AGI) - Milano, 3 Ago. - Manifesti anti-droga nelle cento discoteche milanesi, postazioni fuori dai maggiori locali d’intratteniemento in cui verra’ distribuito materiale informarmativo sulle conseguenze dell’uso di sostanze stupefacenti, utilizzo di unita’ cinofile per controlli sia all’entrata sia all’uscita dei locali, test antialcol e antidroga per chi rimarra’ coinvolto in un incidente stradale. Sono solo alcune delle carte con cui il Comune di Milano intende vincere la partita contro l’abuso di alcol e droghe. Una vera e propria campagna dal titolo “Dico no alla droga e all’alcol” che vede alleati l’amministrazione comunale, la Polizia locale ed il Silb (Sindacato dei gestori dei locali dal ballo). Si comincera’ subito con l’affissione dei manifesti. “Su di uno”, spiega l’assessore alla salute, Carla De Albertis, “viene riportata un’informativa - realizzata in collaborazione con il Centro Antiveleni dell’ospedale Niguarda, sui danni causati dalle cinque droghe piu’ diffuse (cannabis, cocaina, eroina, ecstasy, anfetamine) - sull’altro l’immagine di un cervello che si disgrega e lo slogan ‘Non ridurre i tuoi sogni in polvere’. Da ottobre, invece, partiranno i presidi dell’onlus “Amici della vita” fuori dai locali e l’impiego delle unita’ cinofile. Nelle previsioni anche un’opera di sensibilizzazione sul doping, promosso da Comune di Milano in collaborazione con Bayer e Federazione Italiana Badminton, nell’ambito del progetto “I giovani e lo sport pulito”. (AGI)
Red/Car

BASKET: LEGADUE, CASO BENETTON, CCA CONI RESPINGE ISTANZA REGG

Wednesday, August 1st, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 1 ago. - La Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport del Coni, presieduta da Pier Luigi Ronzani, ha dichiarato “improcedibile” l’istanza presentata dalla Pallacanestro Reggiana che, in base al cosiddetto ‘caso-Lorbek’ aveva chiesto la riammissione nel campionato di serie A. La notizia e’ stata comunicata da una nota del Coni, il quale precisa che il presidente Ronzani nel dispositivo ha dichiarato “inapplicabile il regolamento particolare all’istanza di arbitrato”, dunque “l’istanza stessa e’ da considerarsi improcedibile”. La vicenda e’ relativa al tesseramento irregolare dello sloveno Lorbek da parte della Benetton Treviso, per il quale il club trevigiano era stato penalizzato di 12 punti. In virtu’ di quel tesseramento la Pallacanestro Reggiana ritiene viziato il campionato 2006/2007 che l’ha vista retrocedere in Legadue. (AGI)
Red/Ila

ATLETICA: QUADRANGOLARE UNDER 20 A FIRENZE

Tuesday, July 31st, 2007

(AGI) - Firenze, 31 lug. - Lo stadio di atletica Luigi Ridolfi di Firenze ospitera’, il 3 e 4 agosto, la Coppa del Mediterraneo Ovest junior, un quadrangolare che vedra’ in gara i miglior atleti under 20 di Italia, Francia, Spagna e Tunisia.
L’evento e’ stato presentato oggi dall’assessore comunale allo sport, Eugenio Giani, e dal presidente regionale della Federazione di atletica Marcello Bindi. “Con questo manifestazione si conferma l’impegno di portare ogni anno a Firenze, nel nuovo stadio di atletica Ridolfi, un evento di alto livello - ha sottolineato Giani -. Dopo la Coppa Europa nel 2003 e 2005, i campionati italiani assoluti nel 2004 e il triangolare Italia-Cina-Russia del 2006, quest’anno e’ la volta di una manifestazione che vedra’ protagonisti atleti under 20, ovvero le promesse per lo sport di domani. Si tratta di un evento importante anche perche’ si svolge in un momento in cui questo sport in Italia sta mostrando grandi potenzialita’ tra le giovani leve che fanno sperare in un rilancio dell’atletica italiana”.
La Coppa del Mediterraneo Ovest Junior e’ un appuntamento di recente istituzione (quella di quest’anno e’ la terza edizione) ma si e’ gia’ guadagnato una buona reputazione internazionale, visto che e’ riservato ai migliori atleti under 20. Le gare inizieranno alle 18 e termineranno intorno alle 22 e l’ingresso sara’ gratuito.
A ciascuna gara, tranne le staffette a squadre, prenderanno parte due atleti per nazione. A ogni atleta vincitore nelle varie specialita’ verranno assegnati 9 punti, 7 al secondo, 6 al terzo, 5 al quarto e cosi’ via fino all’ottavo che guadagnera’ 1 punto. Nelle staffette (4×100 e 4×400) verranno invece assegnati 5 punti alla squadra vincitrice, 3 alla seconda, 2 alla terza e 1 alla quarta. Saranno stilate 3 classifiche distinte: maschile, femminile e una generale. La classifica per rappresentative vedra’ al primo posto la nazione che totalizzera’ il maggior punteggio. (AGI)
Cab

TOSCANA: NUOVA GIUNTA, ENTRA RIFONDAZIONE

Monday, July 30th, 2007

(AGI) - Firenze, 30 lug. - “La nuova giunta regionale e’ fatta”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Toscana, Claudio Martini, nel tardo pomeriggio. “Si conclude cosi’ - ha aggiunto - una lunga fase di riorganizzazione ed evoluzione del quadro politico regionale. Adesso ci dedicheremo fin da subito all’attuazione del programma di lavoro”. La nuova giunta si compone di 14 membri, compreso il presidente, e vede l’ingresso di Rifondazione comunista e la sostituzione degli assessore dimissionari Marino Artusa e Mariella Zoppi. Martini ha firmato in serata il decreto con la formazione della nuova giunta regionale: Marco Betti, Eugenio Baronti e Paolo Cocchi sono i nuovi assessori, che subentrano ai dimissionari Marino Artusa e Mariella Zoppi. Rispetto al numero precedente dei componenti si aggiunge il nuovo assessore nominato a seguito dell’ingresso in maggioranza di Rifondazione Comunista. Ecco le deleghe: a Marco Betti, nato a Pisa nel 1948, attualmente capogruppo dei Verdi nel Consiglio comunale di Massa, sono state assegnate le deleghe difesa del suolo e servizio idrico, nonche’ la protezione civile e le politiche per la montagna; a Eugenio Baronti, nato a Capannori nel 1954, attualmente assessore all’ambiente al Comune di Capannori per Rifondazione Comunista, vanno le deleghe alla ricerca, all’universita’, al diritto alla casa (compresa la tutela dei consumatori); a Paolo Cocchi, nato nel 1958 a Barberino di Mugello, capogruppo uscente Ds al consiglio regionale, sono state attribuite le deleghe sulla cultura, turismo e commercio. Il decreto contiene inoltre la riorganizzazione delle deleghe agli attuali assessori: Giuseppe Bertolucci mantiene il bilancio e le politiche del mare ed assume il coordinamento delle partecipate (aziende, enti e fondazioni in cui e’ presente la Regione Toscana); Annarita Bramerini assume le deleghe per l’energia e la tutela dell’ambiente (rifiuti, smog, energia, bonifiche, Via e Vas, attivita’ di indirizzi per Arpat); Riccardo Conti mantiene le infrastrutture e il territorio ed assume la delega alla programmazione e coordinamento per gli interventi di tutela del paesaggio; Gianni Salvadori mantiene le politiche sociali e assume quella per lo sport; Gianfranco Simoncini mantiene istruzione, formazione e lavoro e assume la delega a trattare con il Governo e l’Ue per i fondi strutturali europei. Invariati gli incarichi per gli assessori Ambrogio Brenna, Susanna Cenni, Agostino Fragai, Enrico Rossi, Massimo Toschi, quelle del vicepresidente Federico Gelli e del presidente Claudio Martini. (AGI)
Cab

TOUR: CONTADOR “SONO L’UOMO PIU’ FELICE DEL MONDO”

Sunday, July 29th, 2007

(AGI/ITALPRESS) - Parigi, 29 lug. - “Sono l’uomo piu’ felice del mondo”. Alberto Contador e’ ovviamente raggiante, la vittoria del Tour de France a soli 24 anni e’ un traguardo enorme, anche in un’edizione, come quella conclusa oggi a Parigi dalla tappa vinta da Daniele Bennati, squassata da scandali e veleni. “Ho ascoltato i consigli dei miei compagni nella tappa di oggi, alla fine abbiamo vinto, non mi aspettavo di farlo cosi’ presto, io all’inizio puntavo alla maglia bianca - dice lo spagnolo della Discovery Channel -. Il paragone con Armstrong? Ho vinto questo Tour, i raffronti non mi piacciono. Dedico il trionfo alla gente che mi e’ stata vicina quando mi sono operato alla testa. Quelli sono stati momenti duri perche’ non sapevo se sarei potuto tornare alla vita normale”. “Ricordare quei momenti - conclude Contador - mi permette di assaporare meglio questi momenti. E’ un giorno straordinario per la mia famiglia, per i miei genitori e per mio fratello”. Il successo di Contador al Tour, 12 anni dopo quello di un altro spagnolo, Miguel Indurain, e’ stato accolto con grande soddisfazione in Spagna. E il primo ministro iberico, Jose’ Luis Rodriguez Zapatero, si e’ complimentato personalmente con il fresco trionfatore della Grande Boucle. Secondo quanto informano fonti governative, infatti, Zapatero ha telefonato al neovincitore del Tour felicitandosi “per la forza e la dignita’ con la quale ha vinto questa corsa ciclistica che cattura il grande interesse degli spagnoli”. Il segretario di Stato allo Sport, Jaime Lissavetzky, ha voluto sottolineare invece come la vittoria di Contador al Tour sia “una soddisfazione enorme per lo sport spagnolo”, anche perche’ e’ arrivata “nel pieno rispetto delle regole”. “Sento un’enorme soddisfazione per il fatto che uno spagnolo abbia vinto il Tour, una delle prove piu’ importanti dello sport mondiale - ha dichiarato Lissavetzky - . Contador ha dimostrato che si possono superare i problemi fisici. Noi siamo a favore di uno sport pulito, ma soprattutto a favore delle vittorie pulite dei nostri atleti. E’ questa la maggiore soddisfazione che arriva dal successo di Contador”. (AGI)
Red

EVENTI SPORTIVI: OPERATIVO IL FONDO DI 33 MLN; TESTO SU G.U.

Wednesday, July 25th, 2007

(AGI) - Roma, 25 lug. - Diventa operativo il Fondo per gli eventi sportivi di rilevanza internazionale. Con il Decreto del Ministro per le Politiche giovanili e le Attivita’ sportive (che verra’ pubblicato domani nella Gazzetta Ufficiale) sono stati definiti i criteri di accesso al “Fondo”. Il Fondo e’ stato istituito nella Legge Finanziaria per il 2007 per la promozione e la realizzazione di interventi per gli eventi sportivi di rilevanza internazionale. A questo Fondo e’ stata complessivamente assegnata la somma di 33 milioni di euro per l’anno 2007. Possono proporre domanda di finanziamento i soggetti preposti all’organizzazione degli eventi sportivi di rilevanza internazionale. Le richieste di finanziamento devono essere riferite ad eventi sportivi di livello almeno europeo, il cui svolgimento sia previsto sul territorio nazionale. Le richieste di finanziamento, che possono riguardare anche eventi programmati per anni successivi, dovranno essere presentate, utilizzando l’apposita scheda, entro il 20 settembre 2007. “Con la pubblicazione domani in Gazzetta Ufficiale del Decreto di attuazione - ha commentato l’on. Giovanna Melandri, Ministro per le Politiche Giovanili e le Attivita’ Sportive’ - diventa concretamente operativo il Fondo istituito con la scorsa Finanziaria con l’intento di dare certezza nella programmazione ed organizzazione degli eventi sportivi di respiro internazionale. Lo sport italiano vanta una storica e tradizionale capacita’ in questi ambiti e l’Italia si e’ sempre dimostrata un Paese in grado di organizzare in ogni tipo di disciplina sportiva e con competenza, professionalita’ e grande senso dell’accoglienza decine e decine di manifestazioni che hanno richiamato l’attenzione di milioni di appassionati e sportivi di tutto il mondo nei confronti del nostro Paese. Questo e’ un segnale concreto che il Governo vuole dare agli organismi sportivi per sostenerli, aiutarli ed incoraggiarli a promuovere sempre di piu’ la capacita’ dell’Italia a candidarsi come sede per lo svolgimento di eventi sportivi internazionali”. Tutte le informazioni relative alle procedure per accedere al bando (testo del decreto e formulario per la presentazione delle domande) sono da quest’oggi pubblicate sul sito del Ministero all’indirizzo www.pogas.it.. (AGI)
Red/Tri

PAPA: PREGO E CAMMINO, VANGELO CI DICE DI AMARE LA TERRA

Wednesday, July 25th, 2007

(AGI) - CdV, 25 lug. - ‘E’ bello fare lo sport: io non sono un grande sportivo, andare in montagna mi piaceva quando ero piu’ giovane, adesso faccio solo camminate molto facili, ma sempre trovo molto bello camminare qui in questa bella terra che il Signore ci ha dato’. Benedetto XVI ha confidato con grande semplicita’ il suo amore per la montagna nell’incontro di ieri in Cadore con i sacerdoti delle diocesi di Belluno-Feltre e Treviso, del quale l’Osservatore Romano pubblica oggi il testo completo. ‘Cattolico - ha ricordato il Papa rispondendo a una domanda vuole dire proprio sintesi. Percio’ - ha spiegato riferendosi alla formazione sacerdotale - sarei contro una alternativa o giocare al pallone o studiare la Sacra Scrittura o il Diritto Canonico. Facciamo ambedue le cose: non possiamo sempre vivere nella meditazione alta, forse un Santo nell’ultimo gradino del suo cammino terrestre puo’ arrivare a questo punto, ma normalmente viviamo con i piedi per terra e gli occhi verso il cielo. Ambedue le cose ci sono date dal Signore e quindi amare le cose umane, amare le bellezze della sua terra non solo e’ molto umano, ma e’ anche molto cristiano e proprio cattolico. Direi - ha spiegato Ratzinger - che ad una pastorale buona e realmente cattolica appartiene anche questo aspetto: vivere nell’et et; vivere l’umanita’ e l’umanesimo dell’uomo, tutti i doni che il Signore ci ha dato e che abbiamo sviluppato e, nello stesso tempo, non dimenticare Dio, perche’ alla fine la luce grande viene da Dio e soltanto da Lui’. (AGI)
Red (Segue)

GEORGE CLOONEY: GLI ITALIANI MI HANNO INSEGNATO COME SI VIVE

Tuesday, July 24th, 2007

(AGI) - Milano, 24 lug. - George Clooney, a 46 anni, racconta a Grazia come e’ cambiata la sua vita da quando trascorre le vacanze estive a Laglio, sul lago di Como. Di Villa Oleandra, 25 stanze e 10 milioni di dollari, dice: “Ho trovato la mia villa durante un giro in moto sulle Alpi. Era la casa piu’ bella che avessi mai visto”. Durante le vacanze l’attore si concede gite in barca e passeggiate in bicicletta. “I miei amici vengono spesso a trovarmi in Italia. Giochiamo a basket, beviamo birra e guardiamo lo sport. Per molto tempo ho pensato che il lavoro fosse l’unica cosa che contava, ora le mie priorita’ stanno cambiando: ho bisogno di piu’ spazio da dedicare agli amici e alla famiglia”. Il protagonista di film di successo come “Confessioni di una mente pericolosa” e la trilogia di “Ocean”, continua a raccontare: “Qui il momento del pranzo e’ un rito che deve essere celebrato senza fretta e pensando a quello che si mangia. Vedo persone andare a casa per pranzo con il pane e i fiori: e’ fantastico”. E aggiunge: “In Italia si vive meglio che in America: per noi c’e’ solo lavoro, lavoro e ancora lavoro. Gli italiani mi hanno insegnato a fermarmi e a celebrare la vita”. Clooney e’ estremamente disponibile, non e’ un attore ossessionato dalla celebrita’: “Quando cominci a pensare a te stesso come un divo - dice - smetti di essere un attore. Ti concentri nel proteggere l’immagine che ti sei creato e finisci per diventare soltanto la caricatura di te stesso. Cosi’, prima o poi i tuoi fan ti abbandoneranno”. “Quanto a stile di vita - confida a Grazia - e’ la cosa migliore che abbia fatto da quando sono nato: si deve sparire ogni tanto. E questo e’ un luogo incredibilmente romantico”. Studia l’italiano dal 2002 e confessa: “Con il mio italiano non mi sento affatto sicuro. Ma dopo aver bevuto due bicchieri di vino, riesco a sostenere una conversazione o quasi. Per comunicare si puo’ anche puntare molto sui gesti…”. (AGI)
Red/Est

GEORGE CLOONEY: GLI ITALIANI MI HANNO INSEGNATO COME SI VIVE

Tuesday, July 24th, 2007

(AGI) - Milano, 24 lug. - George Clooney, a 46 anni, racconta a Grazia come e’ cambiata la sua vita da quando trascorre le vacanze estive a Laglio, sul lago di Como. Di Villa Oleandra, 25 stanze e 10 milioni di dollari, dice: “Ho trovato la mia villa durante un giro in moto sulle Alpi. Era la casa piu’ bella che avessi mai visto”. Durante le vacanze l’attore si concede gite in barca e passeggiate in bicicletta. “I miei amici vengono spesso a trovarmi in Italia. Giochiamo a basket, beviamo birra e guardiamo lo sport. Per molto tempo ho pensato che il lavoro fosse l’unica cosa che contava, ora le mie priorita’ stanno cambiando: ho bisogno di piu’ spazio da dedicare agli amici e alla famiglia”. Il protagonista di film di successo come “Confessioni di una mente pericolosa” e la trilogia di “Ocean”, continua a raccontare: “Qui il momento del pranzo e’ un rito che deve essere celebrato senza fretta e pensando a quello che si mangia. Vedo persone andare a casa per pranzo con il pane e i fiori: e’ fantastico”. E aggiunge: “In Italia si vive meglio che in America: per noi c’e’ solo lavoro, lavoro e ancora lavoro. Gli italiani mi hanno insegnato a fermarmi e a celebrare la vita”. Clooney e’ estremamente disponibile, non e’ un attore ossessionato dalla celebrita’: “Quando cominci a pensare a te stesso come un divo - dice - smetti di essere un attore. Ti concentri nel proteggere l’immagine che ti sei creato e finisci per diventare soltanto la caricatura di te stesso. Cosi’, prima o poi i tuoi fan ti abbandoneranno”. “Quanto a stile di vita - confida a Grazia - e’ la cosa migliore che abbia fatto da quando sono nato: si deve sparire ogni tanto. E questo e’ un luogo incredibilmente romantico”. Studia l’italiano dal 2002 e confessa: “Con il mio italiano non mi sento affatto sicuro. Ma dopo aver bevuto due bicchieri di vino, riesco a sostenere una conversazione o quasi. Per comunicare si puo’ anche puntare molto sui gesti…”. (AGI)
Red/Est

TURISMO: VELTRONI, BASTA CON ITALIA PAESE DEI VETI

Monday, July 23rd, 2007

(AGI) - Roma, 23 lug. - Per vincere la competizione internazionale e’ ora di smetterla “con i veti in tutte le materie” e di “superare la lentezza nelle decisioni” per chiarire “qual e’ l’indirizzo da dare al Paese”. Il sindaco di Roma, Walter Veltroni, nel suo intervento alla presentazione della Societa’ geografica italiana su ‘Turismo e territorio, l’Italia in competizione’ lancia un affondo sul sistema del turismo che “non e’ in grado di intercettare i grandi flussi internazionali”.
“Io sono un’entusiasta dell’Italia - spiega Veltroni - e non capisco perche’ non riusciamo a fare del turismo un fattore di competitivita’ pur essendo una specie di enciclopedia del mondo”. Per il primo cittadino il problema “e’ tutto nostro: l’Italia e’ un Paese che ha paura del nuovo. E’ un Paese fermo che non riesce a decidere e dove lo sport preferito e’ quello di mettere veti”. E cita l’esempio dell’Ara Pacis, che “oggi e’ uno dei luoghi piu’ visitati mentre alla sua apertura alcune forze politiche hanno organizzato manifestazioni con i centurioni. Oggi quelle stesse forze ci chiedono invece di usare quegli spazi per le loro manifestazioni”.
Alle istituzioni manca “la cultura dell’innovazione” che hanno invece gli imprenditori “che hanno saputo promuovere le nostre tipicita’, come gli agriturismi. Il sindaco della Capitale, oltre alla incapacita’ decisionale, individua anche altri fattori dell’arretratezza dell’Italia come “la mancanza di una visione strategica e l’incapacita’ di dotare il Paese di un sistema di trasporti efficace”. Per sottolineare le potenzialita’ del turismo Veltroni ha fatto l’esempio di Roma, che ha saputo aumentare in modo esponenziale negli ultimi dieci anni i flussi di turismo, passando dai 13 milioni di turisti del 1997 ai 20 di oggi, attraverso anche un’attivita’ “da parte mia, di faticoso artigianato, per andare alla ricerca di eventi da inserire in calendario e sponsor per le manifestazioni. Attivita’ - ha detto scherzando - che mi ha portato quasi ai confini di quella professione vietata dalla legge Merlin”.
“Ora e’ il tempo delle scelte - conclude Veltroni - di capire che indirizzo dare al Paese. Ben venga la devoluzione alle regioni del settore turistico, ma poi serve una regia, serve qualcuno che abbia la forza di promuovere il sistema Italia”. (AGI)
Gas

(SCHEDA) HARRY POTTER: IL SUO MAGICO MONDO, DALLA A ALLA Z

Friday, July 20th, 2007

(AGI) - Roma, 20 lug. -
“P” come “Pietra filosofale”, che e’ custodita ad Hogwarts.
“Q” sta per “Quidditch”, lo sport preferito dei maghi, che si gioca sulle scope volanti. Scopo del gioco e’ tirare palloni dentro anelli sospesi nell’aria. Termina con la cattura il “boccino d’oro”.
“R” come Ronald Weasley, detto Ron, migliore amico di Harry.
“S” come “Silente”. Albus Silente e’ un potente mago, preside di Hogwarts, ucciso alla fine del sesto volume.
“T” come “Tu-sai-chi”, il modo in cui i maghi chiamano Voldemort, perche’ hanno troppa paura di dire il suo nome.
“U” è l’iniziale di “Umbridge”, una terribile insegnante mandata dal ministero della Magia.
“V” come “Voldemort”, l’oscuro signore che ha ucciso i genitori di Harry e perseguitato il ragazzo fin dalla nascita.
“W” e’ l’iniziale dei Weasley, la numerosa famiglia di Ron, che aiuta Harry, adottandolo quasi come un ottavo figlio.
“X” e’ (quasi) “Expecto-Patronum”, un incantesimo potentissimo che allontana le creature malefiche come i dissennatori.
“Y” e’ “You-know-who”… “Tu-sai-chi”, ma solo per i fan inglesi. (AGI)

Red

TORNA ANCHE IN ABRUZZO “I PIACERI DELL’ENERGIA” DELL’ENEL

Thursday, July 19th, 2007

(AGI) - L’Aquila, 19 lug. - Centrali elettriche non solo come cattedrali dell’energia, in molti casi di alto valore estetico, ma anche come punto di partenza per conoscere interessanti angoli d’Italia, attraverso sentieri escursionistici, oasi floro-faunistiche, memorie storiche, antiche tradizioni. L’iniziativa rientra in Energiaper, il programma Enel per la cultura, la ricerca scientifica, lo sport e l’ambiente e in quest’ambito si colloca anche Natura e Territorio, l’iniziativa che Enel ha lanciato dieci anni fa, mirata a recuperare e mantenere le tradizioni locali, a valorizzare gli aspetti ambientali, turistici e ricreativi delle aree attigue alle centrali elettriche, considerandole non solo come fabbriche dell’energia ma come punto di partenza per far conoscere interessanti angoli d’Italia. La quarta Edizione della Guida “I piaceri dell’Energia” e’ stata realizzata in collaborazione con Il Touring Club Italiano e descrive un’ampia selezione di sentieri escursionistici, oasi, piste ciclabili e itinerari culturali nelle aree vicine alle centrali Enel in 18 regioni italiane. La guida 2007 presenta anche un’altra importante novita’: la rubrica PiccolaGrandeItalia, che propone la visita a un comune segnalato da Legambiente per scoprire una parte del nostro Paese poco conosciuta ma ricca di memorie e tradizioni, quei piccoli comuni - con meno di 5.000 abitanti - che ogni anno partecipano a Voler bene all’Italia, la festa promossa da Legambiente in collaborazione con Enel. Per l’Abruzzo non poteva certamente mancare il Parco nazionale del Gran Sasso - Laga, una delle aree protette piu’ estese d’Italia. Un patrimonio forestale di enorme importanza che da’ rifugio a una fauna tra le piu’ ricche e varie del Paese. Spazio anche alla “perla azzurra” del Parco del Gran Sasso - Laga, il lago di Campotosto, che dal 2003, grazie a un importante accordo stipulato da Enel, concessionaria delle acque e proprietaria delle aree perimetrali del bacino, il Parco e l’associazione sportiva “L’Oasi”, e’ aperto agli sport nautici non a motore. In Provincia di Pescara, in collaborazione con il Wwf, Enel ha realizzato l’oasi di Alanno, che si estende lungo il corso del fiume Pescara nel punto in cui quest’ultimo riceve il contributo del fiume Orta, poco a valle delle maestose, omonime gole situate entro i confini del Parco Nazionale della Maiella. Nella rubrica “PiccolaGrandeItalia” e’ stato segnalato da Legambiente il Comune di Pescocostanzo, famoso al mondo per i suoi straordinari merletti, la cui compattezza di tessitura non ha eguali e i cui disegni sono a volte autentiche rarita’, esclusiva di qualche famiglia che ne mantiene la tradizione. Questa quarta edizione della Guida presenta, in appendice, un’altra importante novita’: “Speciale Europa”, che in linea con la nuova identita’ internazionale dell’azienda, illustra la presenza di Enel in alcuni paesi europei dove gia’ da alcuni anni Enel produce e distribuisce energia: Bulgaria, Romania, Slovacchia e Spagna. “I piaceri dell’energia” sara’ distribuita gratuitamente nei centri informativi Enel e negli impianti aperti al pubblico. La Guida e’ inoltre scaricabile dal portale www.enel.it (AGI)
Com/Ett

SPORT: UDC, LA CONI SPA DEVE ESSERE SCIOLTA

Wednesday, July 18th, 2007

(AGI) - Roma, 18 lug. - “La Coni Spa non ha piu’ ragione di esistere, deve essere sciolta. Bisogna dare nuova vita giuridica al Coni, in modo che possa tornare ad essere quello che era una volta. Organo pubblico e autonomo sia dal punto di vista decisionale che dal punto di vista finanziario”. Lo dichiara il deputato Luciano Ciocchetti, responsabile nazionale Udc per lo Sport.
“Ho presentato in merito a questa vicenda - spiega Ciocchetti - una proposta di legge che serva ad abrogare l³articolo 8 della legge n.178/2002 di conversione del decreto legge n.138 dell³8 luglio 2002, in maniera da sciogliere la Coni Spa e per dare nuove disposizioni in materia di finanziamento. L’esperimento della Coni Spa, che fu tentano per ridare linfa vitale allo sport italiano, e’ fallito ed e’ necessario, quindi, per il bene ed il rilancio di un settore cosi’ importante, ritornare con maggiore slancio propositivo alla situazione precedente con il ritorno presso il Coni dei beni, dei rapporti e dei poteri gestori che erano stati trasferiti con il citato decreto-legge n. 138 del 2002. Per assicurare autonomia decisionale, il nuovo ente deve avere anche un’autonomia finanziaria. La Pdl che ho presentato serve proprio per svincolare l’ente dal rito annuale di un’erogazione fondi fatta con la Finanziaria. La strada da intraprendere e’, invece, quella di fornire mezzi finanziari stabili e certi che consentono al CONI di attuare, programmare e rilanciare la sua mission. Un meccanismo automatico di finanziamento dello sport italiano, che assicuri certezza e serenita’ nella programmazione delle attivita’. La mia proposta e’ quella di un versamento nelle casse del Coni, da parte dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, di circa 500 milioni di euro annui per il finanziamento dello sport. Con un Coni nuovamente pubblico e autonomo, lo sport puo’ rilanciarsi e riprendere vitalita’. Alla vigilia di importanti appuntamenti, a cominciare dalle Olimpiadi di Pechino - conclude Ciocchetti - non bisogna mancare questa occasione e spero che tutte le forze politiche se ne rendano conto”. (AGI)
Red/Gil