RUGBY: UN’ITALIA BELLA A META’ SUPERA OSTACOLO GIAPPONE

(AGI/ITALPRESS) - Saint Vincent, 18 ago. - Un’Italia bella a meta’ supera per 36-12 il Giappone iniziando quindi con un successo la fase finale di avvicinamento ai Mondiali di Francia di rugby. Al Perucca di Saint Vincent, in uno stadio esaurito in ogni ordine di posti (circa 4.500 gli spettatori presenti) gli azzurri di Pierre Berbizier si sono imposti sul non irresistibile XV nipponico, allenato dall’ex tecnico italiano John Kirwan, alternando fasi di gioco convincenti a momenti in cui la stanchezza per la lunga preparazione fisica svolta in Valle d’Aosta ha limitato la resa del gioco italiano.
L’Italia, comunque, ha ipotecato l’incontro nei primi venti minuti, aprendo le marcature con Bortolussi su calcio piazzato e fissando poi lo score sul 22-0 grazie ad una doppietta dell’ala Marko Stanojevic (al rientro dopo aver saltato Sei Nazioni e Tour per infortunio) e ad una meta del compagno di reparto Kaine Robertson. Sotto per 22-0, i Brave Blossoms di Kirwan riuscivano a reagire, mettevano in mostra alcune buone individualita’ e al 26′, dopo che l’Italia aveva perso per infortunio l’apertura Pez, sostituito da De Marigny, accorciavano con il pilone Nishiura, marcando il 22-7 con cui si andava a riposo. In avvio di ripresa era ancora l’Italia, con alcune sostituzioni, a tornare totalmente padrona del campo, ma alcuni problemi in fase di conquista non permettevano a Bortolami e compagni di allungare ulteriormente le distanze. Era anzi la formazione ospite a ridurre ulteriormente lo svantaggio, con una nuova meta del flanker Makiri, che portava il risultato sul 22-12. Con il Giappone a soli dieci punti di distanza, l’Italia tornava definitivamente in cattedra: al 20′ il flanker dell’Overmach Cariparma Manoa Vosawai faceva il proprio esordio in Nazionale rimpiazzando Josh Sole, incoraggiato dal boato del pubblico, e pochi minuti dopo il pack azzurro sfondava la linea di difesa giapponese con Andrea Lo Cicero. Bortolussi trasformava, chiudendo di fatto l’incontro. La meta di Mauro Bergamasco, nel finale, portava l’Italia a +24 dagli ospiti e, poco dopo, dopo un ultimo assalto italiano, l’inglese Pearson fischiava la fine dell’incontro.
Domani la Nazionale Italiana volera’ a Belfast dove venerdi’ sera affrontera’ l’Irlanda (ore 20.45 italiane, diretta tv La7 e Sky Sport) nel secondo ed ultimo match di preparazione a Francia 2007. (AGI)
Red