F.1: GP UNGHERIA, RAIKKONEN “SIAMO PIU’ COMPETITIVI IN GARA”

(AGI/ITALPRESS) - Budapest, 4 ago. - “Onestamente non eravamo abbastanza veloci oggi per poter pensare di battere i nostri avversari diretti, ma credo che abbiamo un buon ritmo di gara, il che ci potrebbe consentire di essere piu’ competitivi di quanto non si sia visto in qualifica”, dice Kimi Raikkonen al termine delle qualifiche del GP d’Ungheria dominate dalle McLaren che occupano la prima fila. “La macchina si e’ dimostrata molto buona sulla distanza quindi resto fiducioso. Sicuramente partire dal lato sporco della pista non e’ un vantaggio, anche se di solito facciamo delle buone partenze” aggiunge il finladese della Ferrari. “In entrambi i tentativi in Q3 ho fatto un buon giro, ma ho avuto troppo sottosterzo nelle ultime due, tre curve, dove ho perso del tempo prezioso: e’ un problema che abbiamo avuto per tutto il fine settimana e che non siamo riusciti a risolvere nella prestazione sul primo giro” ammette Raikkonen. “Una qualifica molto deludente per noi, con un pilota in quarta posizione ed uno in quattordicesima. Felipe, che aveva commesso un piccolo errore nell’ultima parte del suo primo tentativo in Q2, ha poi perso del tempo prezioso a causa di un malinteso fra il muretto e il garage a proposito del rifornimento.
Poi, con gomme che non erano certo nella temperatura ideale, non e’ riuscito a migliorare il suo tempo ed e’ rimasto fuori dai primi dieci” spiega Jean Todt. “Kimi, dal canto suo, poteva ragionevolmente aspirare alla terza piazza ma ha mancato di poco l’obiettivo, finendo quarto. Sappiamo che in corsa tutto puo’ accadere ma dobbiamo anche essere realistici e dire che ci attende una gara in salita, specialmente per quello che concerne Felipe. Detto questo, il bilancio di un fine settimana si fa la domenica sera”. (AGI)
Red