TOUR: CONTADOR “SONO L’UOMO PIU’ FELICE DEL MONDO”

(AGI/ITALPRESS) - Parigi, 29 lug. - “Sono l’uomo piu’ felice del mondo”. Alberto Contador e’ ovviamente raggiante, la vittoria del Tour de France a soli 24 anni e’ un traguardo enorme, anche in un’edizione, come quella conclusa oggi a Parigi dalla tappa vinta da Daniele Bennati, squassata da scandali e veleni. “Ho ascoltato i consigli dei miei compagni nella tappa di oggi, alla fine abbiamo vinto, non mi aspettavo di farlo cosi’ presto, io all’inizio puntavo alla maglia bianca - dice lo spagnolo della Discovery Channel -. Il paragone con Armstrong? Ho vinto questo Tour, i raffronti non mi piacciono. Dedico il trionfo alla gente che mi e’ stata vicina quando mi sono operato alla testa. Quelli sono stati momenti duri perche’ non sapevo se sarei potuto tornare alla vita normale”. “Ricordare quei momenti - conclude Contador - mi permette di assaporare meglio questi momenti. E’ un giorno straordinario per la mia famiglia, per i miei genitori e per mio fratello”. Il successo di Contador al Tour, 12 anni dopo quello di un altro spagnolo, Miguel Indurain, e’ stato accolto con grande soddisfazione in Spagna. E il primo ministro iberico, Jose’ Luis Rodriguez Zapatero, si e’ complimentato personalmente con il fresco trionfatore della Grande Boucle. Secondo quanto informano fonti governative, infatti, Zapatero ha telefonato al neovincitore del Tour felicitandosi “per la forza e la dignita’ con la quale ha vinto questa corsa ciclistica che cattura il grande interesse degli spagnoli”. Il segretario di Stato allo Sport, Jaime Lissavetzky, ha voluto sottolineare invece come la vittoria di Contador al Tour sia “una soddisfazione enorme per lo sport spagnolo”, anche perche’ e’ arrivata “nel pieno rispetto delle regole”. “Sento un’enorme soddisfazione per il fatto che uno spagnolo abbia vinto il Tour, una delle prove piu’ importanti dello sport mondiale - ha dichiarato Lissavetzky - . Contador ha dimostrato che si possono superare i problemi fisici. Noi siamo a favore di uno sport pulito, ma soprattutto a favore delle vittorie pulite dei nostri atleti. E’ questa la maggiore soddisfazione che arriva dal successo di Contador”. (AGI)
Red