IMPRESE: PRODI, DUCATI SIMBOLO ITALIA CHE VOGLIAMO

(AGI) - Bebbio (Reggio Emilia), 29 lug. - “La gloria industriale, una piccola realta’ che pero’ stupisce il mondo: mi sembra in fondo il simbolo dell’Italia che vogliamo”. Da Bebbio, nel reggiano, dove sta trascorrendo una domenica in famiglia, pregustando gia’ le vacanze estive che cominceranno la prossima settimana, il presidente del Consiglio, Romano Prodi, torna a commentare il successo della Ducati che, sottolinea “non contraddice assolutamente il grande patriottismo che c’e’ per Valentino Rossi che resta un pilota come finora, nell’attuale generazione, non c’e’ mai stato”. L’azienda bolognese Ducati tuttavia diventa il simbolo dell’impresa italiana che funziona. “L’Italia non ha grandi imprese - spiega Prodi - ma noi dobbiamo moltiplicare i successi delle imprese minori. Abbiamo bisogno di mobilitare le 2.500 imprese medie che sono il nostro orgoglio e che altri non hanno - dice ancora il presidente del Consiglio citando il successo di prodotti di alta gamma come il packaging e la moda - e la nostra diversita’ nel bene e nel male. Non abbiamo grandi imprese. Tutto sommato - prosegue Prodi - nel mondo futuro credo che se noi indirizziamo le nostre imprese verso la ricerca e lo sviluppo, sia forse meglio la nostra struttura produttiva. Non mi preoccupa la dimensione - conclude - se immettiamo innovazione, se sfruttiamo queste doti che l’Italia ha: ce la possiamo fare bene, anche senza i giganti”. (AGI)
Ari/Mom