BASKET: EUROPEI, PARTE DA MILANO L’AVVENTURA DELL’ITALIA

(AGI/ITALPRESS) - Milano, 18 lug. - Il presidente della Fip Fausto Maifredi e’ stato categorico nel definire la prossima sfida “importante e fondamentale” pensando alle Olimpiadi di Pechino dove “dobbiamo difendere l’argento vinto ad Atene, o magari anche puntare a qualcosa di piu’ importante”. Recalcati non si scompone: “La Federazione e’ il club dei club ed e’ giusto che chieda dei risultati. Noi cercheremo di darglieli, ma non sara’ semplice: gli Europei, ormai, sono la competizione piu’ importante del mondo, perche’ non c’e’ Mondiale o Olimpiade che li valga per qualita’. A settembre troveremo la Spagna e la Grecia favorite per il titolo, ma subito dietro ci sono altre sette squadre, tra cui noi, che lotteranno. Tutta gente che, come noi, non vuole essere tra le deluse. Vedremo: l’obiettivo e’ qualificarsi per Pechino. Se saremo bravi, e’ chiaro che faremo prima di tutto un regalo a noi stessi. In ogni caso, non disdegniamo a priori il torneo preolimpico”. La squadra da domani si allenera’ al Palasport di Bormio in vista del primo impegno, l’amichevole con la Turchia del 29 luglio. In realta’, gli azzurri di Recalcati saranno solo 15: il coach ha infatti spedito in vacanza per almeno una settimana Daniel Hackett, reduce dal bronzo con l’Under 20, e Belinelli e Mancinelli che hanno bisogno di rifiatare dopo le ultime partite. Non si tratta, naturalmente, di una scelta anticipata ma solo di un’esigenza fisica. I tre torneranno a disposizione a breve tempo. Basile, che nell’ultima partita con il Barcellona aveva rimediato un problema a un perone, sta bene e fa regolarmente parte del gruppo. E proprio pensando al veterano Basile e a tutti i “pulcini” tra le nuove leve, Maifredi regala un’aggiunta: “Mai come ora l’Italia e’ pronta a questo grandissimo impegno”. Gli azzurri raccolgono, e domani a Bormio rilanceranno. (AGI)
Red