ATLETICA: ROSELLI SU ESCLUSIONE ORSINI DA MONDIALI OSAKA

(AGI)- Pescara, 18 lug. - “L’esclusione, sebbene non ancora ufficializzata, di questa nostra atleta, mi impone l’esigenza di fare luce su un fatto discriminante e intollerabile sia nei confronti della Orsini, che dell’intero Abruzzo”. Il Presidente del Consiglio Regionale Marino Roselli interviene cosi’ nella vicenda dell’atleta abruzzese Gisella Orsini, ingiustamene e misteriosamente esclusa dalla competizione mondiale di Osaka.
In una lettera, inviata dal Presidente Roselli al Ministro per le attivita’ sportive Giovanna Melandri, al Sottosegretario allo sport Giovanni Lolli e al Presidente della Federazione Italiana di atletica leggera Franco Arese, viene chiesto di fare immediata chiarezza su questa esclusione inspiegabile.
Gisella Orsini, compagna del campione olimpionico Giovanni De Benedictis, ha ottenuto nella sua specialita’, la marcia, i tempi richiesti dalla Federazione Internazionale e dalla Federazione Nazionale. La Orsini ha stabilito infatti nei 20 km di marcia nel 2006 il tempo di 1h 33′10″ (minimo A ottenuto), e nel 2007 il tempo di 1h 34′27″ (minimo B ottenuto). L’atleta abruzzese, dal 1997 nella Forestale, nonostante abbia le carte in regola per partecipare ai mondiali, non e’ stata convocata ne’ chiamata al raduno con gli atleti nazionali.(AGI)
Com/Plt