MOTO: GP GERMANIA, ROSSI PREPARA L’ATTACCO A STONER

(AGI/ITALPRESS) - Sachsenring (Germania), 12 lug. - Per il team Gresini particolarmente motivato a riscattare un inizio stagione piuttosto difficile e’ Marco Melandri, sesto in classica con 87 punti, ad una lunghezza da Chis Vermeulen. Costretto invece a dare forfait il compagno di squadra Toni Elias, a seguito della frattura scomposta al femore sinistro riportata durante la caduta nel primo giorno di libere ad Assen. Dopo alcuni giorni di degenza presso l’ospedale Dexeus a Barcellona, Elias sta continuando la terapia di riabilitazione a casa. Il suo rientro sara’ probabilmente in occasione del GP di Brno a meta’ agosto oppure a Misano il 2 settembre. In Germania verra’ sostituito con l’italiano Michel Fabrizio, mentre a Laguna Seca ci sara’ l’americano Miguel Duhamel in sella della Rc212v del Team Honda Gresini. Chi ha invece praticamente deciso di cambiare squadra e’ lo statunitense John Hopkins che correra’ nel 2008 in MotoGP con i colori del team Kawasaki Racing. Hopkins, attualmente in forza al team Rizla Suzuki e’ attulmente quarto in classifica. Per quel che riguarda la 250 Jorge Lorenzo prova l’allungo. Il pilota dell’Aprilia con la vittoria di Assen si e’ portato a +23 dai suoi principali avversari che sono il nostro Andrea Dovizioso (Honda) e il Sanmarinese Alex De Angelis (Aprilia). Alvaro Bautista (Aprilia) provera’ invece a recuperare punti preziosi al suo connazionale. Nella 125 Mattia Pasini non vuol piu’ fermarsi dopo aver scacciato la sfortuna e vinto alla grande sia in Gran Bretagna che Olanda. La vetta della classifica e’ ancora lontana ma per il pilota Aprilia potrebbe aprirsi una seconda fase di stagione davvero interessante. Nel frattempo il duello mondiale tra Hector Faubel e Gabor Talmacsi, separati da soli 7 punti e’ abbastanza agguerrito. Infine qualche nota sul circuito di Sachsenring, ovvero una delle poche piste di MotoGP dove i piloti girano in senso antiorario. E’ anche una delle piu’ lente del calendario anche se risulta esigente a livello di coperture per la serie di sei curve a sinistra dove i piloti sono chiamati a rimanere in piega per lungo tempo.(AGI)
-