ATLETICA: DOPING, GIBILISCO, PROCURA CONI CHIEDE STOP 2 ANNI

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 6 lug. - La Procura Antidoping del Coni, presieduta da Ettore Torri, ha disposto il deferimento di Giuseppe Gibilisco al competente organo di giustizia federale della Fidal per l’infrazione dell’articolo 2.2 del Codice Wada recepito nelle Norme Sportive Antidoping del Coni-Nado (”uso e tentato uso di sostanze vietate o metodi proibiti”) in relazione ai fatti relativi all’inchiesta penale denominata “Oil for drug” con richiesta di squalifica di due anni. All’ex iridato astista siracusano, 28 anni, si contesta il rapporto con il dottor Santuccione, intrapreso senza l’autorizzazione del suo gruppo sportivo, le Fiamme Gialle, e l’aver avuto dal medico pescarese delle indicazioni per utilizzare sostanze dopanti. (AGI)
Red