MOTO: GP OLANDA, STONER DOMINA LE LIBERE

(AGI/ITALPRESS) - Assen (Olanda), 28 giu. - Casey Stoner non lascia spazio a nessuno nella prima giornata di prove libere del TT Dutch, in programma sabato 30 giugno sul circuito del Motodrome di Assen. Il “cangurino” della Ducati, infatti, e’ stato il piu’ veloce sia nella sessione del mattino che in quella del pomeriggio. La sua GP07 Desmosedici non ha avuto rivali. La rossa di Borgo Paniga e’ apparsa molto in forma sull’asfalto dell’Universita’ delle due moto, come e’ chiamato il circuito motociclistico di Assen. Mentre in mattinata ha girato in 1′38″323, lasciando a mezzo decimo la Fiat Yamaha di Valentino Rossi e ad un decimo e sette la Honda Repsol Hrc di un redivivo Nicky Hayden, nella seconda, si e’ migliorato di circa mezzo secondo, fermando il cronometro su 1′37″828, seguito a poco piu’ di due decimi dalla Kawasaki del francese Randy De Puniet, mentre Hayden e’ a quasi tre decimi. Valentino Rossi, nella seconda sessione con 1′38″148 e’ solo quarto, davanti all’altra Repsol Hrc di Dani Pedrosa. Questo giovedi’ olandese vede molto indietro gli altri due italiani in pista. Loris Capirossi e’ undicesimo a quasi otto decimi dal compagno di squadra, mentre peggio e’ andata a Marco Melandri, sedicesimo a 1″431 da Stoner. Insomma il week end del GP d’Olanda si apre sotto l’impronta del 21enne pilota australiano che sembra puntare al sesto successo in questa stagione, un risultato che gli consentirebbe di allungare ancora su Valentino Rossi. Il pilota pesarese, pero’, certamente non si dara’ per vinto. Il “Dottore” arriva dal deludentissimo quarto posto di Doningron, ma ad Assen non dovrebbe piovere e quindi per Rossi dovrebbe esserci un problema in meno, quello delle gomme da bagnato Michelin che non durano per tutta la gara. Da seguire, poi, il risveglio di Nicky Hayden. Il campione del mondo gia’ nella gara britannica ha dato segni di essere tornato ad un buon livello di competitivita’, forse sente avvicinarsi la prova di casa a Laguna Seca che l’ha visto vincitore nelle ultime due stagioni, e vuol farsi trovare pronto per l’eventuale tris. Discorso diverso per il compagno di team. Pedrosa e’ terzo tra i piloti ma non sembra poter avvicinarsi a Rossi, secondo, nonostante, il periodo di magra. Nelle altre due classi, la pole position provvisoria di Mattia Pasini e’ la conferma dell’ottimo momento attraversato dal pilota del team Polaris World. Nella 250, invece, dopo la battuta d’arresto di Donington Park, Jorge Lorenzo ha voluto immediatamente chiarire chi e’ l’unico dominatore della stagione, segnando il nuovo record della pista, lasciando ad oltre sette decimi Andrea Dovizioso che ha vinto domenica scorsa e che lo segue in classifica.(AGI)
Red/Tri