POLO: VALENTINO ROSSI OSPITE A SPRING GOLD CUP A PORTO CERVO

(AGI) - Olbia, 26 mag. - “Non i centosettanta che giocano in questo torneo, ma una trentina di cavalli in piu’ servirebbero pure alla mia moto in questo momento”. Il pluricampione del mondo di motociciclismo Valentino Rossi e’ arrivato stamane in Costa Smeralda, con un elicottero della Star World Sky atterrato sul rettangolo di gioco di Bucchi Toltu, nel Centro Ippico Shergar di Porto Cervo, per assistere a una partita della Jaeger-LeCoultre Spring Gold Cup di Polo. Il torneo internazionale per il secondo anno si disputa in Costa Smeralda con otto polo team in gara.
In campo, contro il forte team Arfango, proprio la squadra della quale Valentino e’ testimonial, quella dell’industria orologiaia svizzera Jaeger-LeCoultre, guidata dal capitano romano Luca D’Orazio, lo stesso che - con tre/quarti della formazione di oggi - vinse l’edizione 2006.
Quando l’organizzatore del torneo Claudio Giorgiutti fa notare al campione delle moto che si gioca per lo piu’ con le femmine perche’ piu’ docili, Rossi risponde: “Il contrario di quanto accade con le donne”. Il campione, assediato dai fotografi e dai giornalisti ha seguito gran parte della partita nella “torretta”, accanto allo speaker di gioco ed all’arbitro argentino Juan Jose’ Diaz Alberdi che gli ha svelato tutti i segreti del gioco “Mai vista una partita di polo, sono molto curioso”, ha confessato Valentino Rossi, che al termine dell’incontro ha esultato per il successo particolarmente faticoso della squadra Jaeger-LeCoultre (7 a 6) che con questa vittoria rientra nel giro dei possibili finalisti.
Nello stand c’e’ stato anche il cordiale incontro, in una pausa della partita, fra Valentino e il finanziere americano Tom Barrack, patron della Costa Smeralda e giocatore lui stesso in questo torneo con il Team Cala di Volpe.(AGI)
Com-