LA BAGNAIA: PREMIO A GIORNALISTA AMERICANA E ALLA MELANDRI

(AGI) - La Bagnaia, 25 mag. - E’ stato assegnato alla giornalista statunitense Karen Elliott House, del Wall Street Journal, la quarta edizione del “Premio Arte e Cultura - La Bagnaia” promosso dalla “Associazione culturale Attilio Monti” creata dalla figlia dell’editore ed imprenditore, Marisa Monti Riffeser. Quest’anno il premio ha ottenuto l’assegnazione della Targa della Presidenza della Repubblica, che e’ stata quindi pure consegnata alla Elliott House.
Negli anni precedenti il Premio Arte e Cultura, assegnato nell’ambito del convegno ‘Crescere tra le righe’, era andato a Francesco Alberoni ed Enrico Mentana nella prima edizione; a Mario Monti nella seconda; a Maria Pia Fanfani nella terza edizione.
La vincitrice di quest’anno e’ presidente del gruppo Dow Jones & Company, continua le corrispondenze dall’estero per il Wall Street Journal e si occupa dello sviluppo del Dow jones Interactive Publishing e sovrintende la CNBC Europe e la CNBC Asia e vanta tra l’altro il Premio Pulitzer conseguito nel 1984 per la cronaca grazie ai suoi numerosi servizi in Medio Oriente. Karen Elliott House oltre a far parte della Commissione per il Centro di Studi strategici internazionali di Washington, e’ anche membro del RAND Center for Russian and Eurasian Studies e del RAND Center Visiting’s Committee.
Infine, un riconoscimento e’ andato anche al ministro dello Sport, Giovanna Melandri, per il suo impegno - ha detto Marisa Monti Riffeser - a favore delle donne. (AGI)
Vic