PROVINCIA CHIETI: CDL, RICORSO IN PROCURA SU EUROPEI BASKET

(AGI) - Chieti, 4 mag. - Se entro dieci giorni il presidente della giunta provinciale di Chieti non fornira’ alla commissione di vigilanza tutta la documentazione relativa al comitato organizzatore dei Campionati europei di basket femminile (con riferimento al personale assunto, alle modalita’ di assunzione nonche’ i conti consuntivi 2005 e 2006 e il bilancio di previsione 2007), l’opposizione in consiglio provinciale si rivolgera’ alla magistratura. Lo hanno annunciato questa mattina nel corso di una conferenza stampa il capogruppo di Alleanza Nazionale, Mauro Febbo, e i consiglieri Claudio Orlandi, Manuele Mastrovecchio (Forza Italia), Nicola Mincone (Udc) e Antonio Tavani (An). L’iniziativa e’ conseguente alla bocciatura, ieri in consiglio provinciale, da parte della maggioranza delle mozioni presentate dall’opposizione ( che in un primo momento aveva chiesto l’istituzione di una commissione di indagine con l’incarico di visionare gli atti del comitato, di sospendere l’erogazione del contributo da parte della Provincia al comitato stesso e la revoca dell’assessore Umberto Aimola quale presidente del comitato per comportamento omissivo e irrispettoso nei confronti del consiglio provinciale). . Gli esponenti della minoranza stigmanizzano inoltre l’atteggiamento del sindaco di Chieti, Francesco Ricci, in qualita’ di consigliere provinciale. . La minoranza chiede insomma di sapere chi sono gli ottanta assunti nel comitato organizzatore dei Giochi, come sono stati scelti, visto che, hanno ribadito, vi sono forti sospetti che la scelta sia stata fatta in base ad amicizie e parentele con amministratori. Cli/Ett