TENNIS: INTERNAZIONALI, VERSO RECORD SPETTATORI PAGANTI

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 27 apr. - Sembra quasi un paradosso: al record della prevendita ne corrisponde uno in negativo perche’, salvo un colpo di scena a cui non crede nemmeno il direttore Sergio Palmieri, non ci sara’ alcun italiano inserito di diritto nel tabellone principale. E’ questo l’unico dato amaro dell’edizione 2007 degli Internazionali d’Italia griffati Bnl, presentati oggi al Foro Italico e pronti a scattare con le qualificazioni femminili sabato 5 maggio e a terminare domenica 20 con la finale del maschile. Se tra le donne (assenti le belghe Clijsters e Henin) per i colori azzurri c’e’ solo l’imbarazzo della scelta, tra gli uomini la situazione e’ meno rosea: Filippo Volandri e’ la nona ‘riserva’ al cut operato lo scorso 19 marzo e, per essere ammesso direttamente nel main-draw, avrebbe bisogno di un piccolo miracolo. Piu’ probabile che il livornese sia beneficiato di una wild card, che poi andrebbe anche a tre dei quattro italiani di punta (Starace, Bolelli, Seppi e Bracciali, con quest’ultimo che dovrebbe partire dalle qualificazioni). Gli inviti saranno resi noti dall’apposita commissione il mercoledi’ che precede l’avvio dei due tornei, femminile e maschile, che italiani o meno attirano sempre piu’ pubblico e che Sky seguira’ con 90 ore di diretta (per il quarto anno consecutivo una semifinale e la finale di entrambi i tornei saranno trasmessi in chiaro anche da Italia 1). E’ ormai praticamente certo che verra’ battuto il record di 137.567 spettatori paganti stabilito un anno fa: la prevendita ha fatto registrare incrementi di circa il 50% degli abbonamenti e di circa il 150% dei biglietti giornalieri, e sono gia’ sei le giornate per le quali il Campo Centrale e’ esaurito ed in cui sono rimasti disponibili soltanto tagliandi di ‘Ground’. Il sold out pero’ non sara’ mai in anticipo perche’ saranno sempre e comunque messi in vendita almeno trecento biglietti con un’attenzione sempre maggiore alla piaga del bagarinaggio. “La prevendita e’ doppia rispetto allo stesso periodo dello scorso anno - ha gongolato il presidente Fit Angelo Binaghi - Il contesto generale del tennis italiano crea entusiasmo, con le splendide e coraggiose ragazze di Fed Cup a far tendenza. In campo femminile abbiamo nove tra le prime cento al mondo, in quello maschile, nonostante i segnali positivi, ci mancano due giocatori tra i migliori trenta per una nostra partecipazione qualitativa agli Slam e in grado di farci ottenere risultati in Davis”. Il tabellone maschile (56 partecipanti e 8 bye) degli Internazionali vivra’ ancora del duello tra Federer e Nadal, una battaglia senza esclusione di diritti e rovesci che consacra Roma l’avvenimento tennistico piu’ importante dopo le quattro prove dello Slam. Posizione, questa, che Binaghi assicura anche qualora l’Atp decida di superare l’esperienza dei Masters Series con il Master 1000 a otto tornei. Ad augurare agli Internazionali un’edizione felice e’ stato anche il presidente del Coni Gianni Petrucci, che ha ricordato come con la gestione Binaghi “il tennis italiano ha raggiunto dei successi impensabili”. Certo, c’e’ ancora da lavorare, anche per vedere realizzati gli sforzi imponenti nell’area del Foro Italico della Coni Servizi SpA, che culmineranno nel 2009 con la realizzazione del nuovo Centrale. (AGI)
Red/Tri