RETROCESSIONE L’AQUILA RUGBY: PEZZOPANE, NON CE LO MERITIAMO

(AGI) - L’Aquila, 26 apr. - “Questo non ce lo meritavamo proprio. Gli aquilani con la retrocessione della storica e gloriosa squadra del rugby vengono duramente colpiti negli affetti”. Il commento e’ della presidente della Provincia dell’Aquila, Stefania Pezzopane. “Un colpo difficile da incassare dopo gli sforzi per salvare la societa’, beffati e cancellati con la spugna impietosa della burocrazia da tavolino, difficile da giustificare per una squadra di campioni da campi di fango e sudore e per i loro appassionati seguaci. Una notizia - rileva la presidente -che ha lasciato attoniti, incapaci perfino di commentare. Che almeno, si diano spiegazioni, dovute alla citta’, non solo agli sportivi, che dei colori neroverdi si e’ fregiata nel mondo, in una disciplina sportiva fondata ancora su valori autentici. Tentiamo anche la carta del ricorso, ma i responsabili spieghino come si sia potuto scivolare su una infausta banalita’, dopo i salti mortali fatti per non penalizzare il rugby aquilano. All’iniziale sconcerto - prosegue Pezzopane - fa posto la rabbia. Non meritiamo di perdere quello che ci appartiene per meriti indiscussi da 42 anni. Non dopo aver fatto tutto quello che c’era da fare. Non intendo rassegnarmi, la questione va approfondita e vanno percorse tutte le strade percorribili. Reagire, come farebbero i nostri ragazzoni in neroverde, e se c’e’ un margine di recupero, giocarlo fino all’ultimo minuto”, conclude la presidente della Provincia dell’Aquila”. (AGI)
Com/Ett