SCI ALPINO: DANIELA CECCARELLI, DA MAMMA ORA PUNTO A MONDIALE

(AGI) - Torino, 24 gen - “Sto ottenendo buoni risultati negli allenamenti, ora punto al Mondiale, ma dopo la nascita della mia bambina vivo lo sci con lo stesso impegno ma sdrammatizzando”. Daniela Ceccarelli, sciatrice italiana, specialista nelle discipline veloci, medaglia d’oro in supergigante alle Olimpiadi del 2002, ha raccontato cosi’, oggi, nel corso del convegno “Piu’ donne per lo sport”, a Torino, la sua esperienza di sciatrice neo-mamma, mentre la piccola Lara di soli due mesi dormiva in braccio alla nonna.
“Lo sci e’ cresciuto con me, e’ una passione che c’e’ da sempre. Non ho mai voluto pero’ trovarmi a scegliere tra l’impegno sportivo e la mia vita personale. Ora, dopo la nascita della bimba, quando sono al cancelletto di partenza mi piace immaginarmi come il pianale di un tavolo, sorretto da piu’ gambe ossia sport, famiglia, affetti, la mia bimba”.
“Quando ho detto di aspettare un bambino sono stata accolta nell’ambiente da un freddo silenzio. A livello federale l’ambiente non era preparato. Devo pero’ ringraziare il presidente Petrucci, - ha aggiunto - che, forte delle esperienze avute in altri sport, come, ad esempio, la scherma e la canoa, da altre atlete, ha saputo tutelare i miei interessi”.
Ora Daniela guarda alle gare con grinta, senza paura, anche perche’ dice “dopo il parto posso fare senza timore anche Kitzbuhel”.(AGI) Chc 241953 GEN 07
Chc