OLIMPIADI INVERNALI: TEAM IT ATOS ORIGIN E’ GIA’ A VANCOUVER

(AGI) - Roma, 13 dic - Atos Origin, uno dei principali IT service provider a livello internazionale e Partner IT a livello mondiale per i Giochi Olimpici, annuncia il proprio coinvolgimento in ambito IT per le prossime Olimpiadi e Paralimpiadi invernali di Vancouver 2010. Il team IT di Atos Origin e’ gia’ a Vancouver da giugno 2006 e crescera’ significativamente fino all’apertura dei Giochi. Durante le Olimpiadi invernali del 2010, Atos Origin gestira’ infatti un team tecnologico di circa 2000 persone. Grazie al successo ottenuto nel supporto ai sistemi IT delle Olimpiadi di Salt Lake City 2002 (come SchlumbergerSema), di Atene 2004 e di Torino 2006, Atos Origin avra’ la responsabilita’ di tutte le soluzioni di Information Technology, compresi i servizi in ambito consulting, system integration, gestione delle soluzioni e sicurezza delle informazioni, nonche’ lo sviluppo delle applicazioni software per le Olimpiadi e Paralimpiadi di Vancouver 2010. Il Gruppo coordinera’ un consorzio dei migliori fornitori e partner tecnologici del Vancouver Organizing Committee (VANOC) per la supervisione di tutto l’ambito IT delle Olimpiadi e Paralimpiadi del 2010. Durante le Olimpiadi invernali del 2010, Atos Origin gestira’ un consorzio tecnologico di circa 2000 persone, inclusi 400 professionisti di Atos Origin, personale locale, volontari e colleghi stranieri esperti nelle varie tecnologie olimpiche. “Il progetto IT per le Olimpiadi e Paralimpiadi di Vancouver 2010 sta procedendo secondo le previsioni” spiega Ward Chapin, Chief Information Officer di VANOC. “Questo e’ il risultato degli sforzi congiunti dei team VANOC e di quello IT di Atos Origin, arricchito dalla significativa esperienza di Atos Origin nel supporto IT per i grandi eventi. Noi di VANOC siamo soddisfatti dei risultati iniziali e apprezziamo gli sforzi di Atos Origin relativi al trasferimento delle competenze maturata durante le Olimpiadi precedenti e alla crescita basata su una visione condivisa”. “Atos Origin ha fornito e garantito la sicurezza dei sistemi IT fondamentali come per la precedente edizione delle Olimpiadi invernali, affrontando le sfide meteorologiche e le limitazioni relative ai trasporti in un ambiente montano”, afferma Magnus Alvarsson, Chief Integrator di Atos Origin per le Olimpiadi e Paralimpiadi invernali di Vancouver 2010.
“L’esperienza esclusiva che abbiamo maturato nella gestione di eventi complessi su vasta scala verra’ utilizzata a Vancouver per aiutare VANOC e il Comitato Internazionale Olimpico (IOC), riducendo rischi e costi legati all’infrastruttura IT”. Il contratto tra Atos Origin e il Comitato Olimpico Internazionale (IOC) e’ il piu’ grande contratto IT mai siglato per eventi sportivi: da Salt Lake City 2002 (gestito come SchlumbergerSema) ad Atene nel 2004, Torino 2006, sino ai Giochi Olimpici di Pechino 2008, Vancouver 2010 e Londra 2012.(AGI) Red 131421 DIC 06
Red