F.1: SCHUMACHER CONSULENTE SUPERPAGATO ALLA FERRARI

(AGI) - Berlino, 12 dic. - Anche dopo avere smesso il casco Michael Schumacher continuera’ a essere tra i dieci piloti, o ex, meglio pagati della Formula Uno. Il quotidiano ‘Bild’ ha scritto oggi che il contratto firmato da ‘Schumi’ con la Ferrari come assistente di Jean Todt gli fara’ incassare 4,5 milioni di euro. Una cifra che lo pone all’ottavo posto nella graduatoria.
In cima alla classifica sale il suo successore, Kimi Raikkonen, che percepira’ dalla Ferrari uno stipendio fisso di 18,8 milioni di euro all’anno, 7,5 in meno di quanto percepito lo scorso anno dal sette volte campione del mondo.
Il campione incarica, Fernando Alonso, ricevera’ invece dalla Mercedes-McLaren 15 milioni di euro, mentre il secondo pilota della scuderia anglo-tedesca, Lewis Hamilton, dovra’ accontentarsi per il primo anno di appena 500mila euro, con un contratto che prevede il suo possibile licenziamento in qualunque momento.
Al terzo posto si colloca Ralf Schumacher con 13,5 milioni di euro all’anno, seguito da Butto (12), Barrichello (6,8), Massa (6), Trulli (5,2), Sato (4,1) e Fisichella (3,7).
Willi Weber, manager di Michael Schumacher, ha dichiarato a ‘Bild’ che i tempi degli stipendi d’oro in Formula Uno appartengono comunque al passato. “Nessuno piu’”, ha assicurato, guadagnera’ le cifre percepite da Michael, anche perche’ nessuno ha come manager un professionista incallito come me…”. (AGI)
Red