SPORT: MELANDRI: “ATLETE OGGETTO DI DISCRIMINAZIONE”

(AGI/DS) - Milano, 30 nov. - Il Ministro Giovanna Melandri e’ intervenuta al convegno ‘Atlete madri, il diritto di continuare a vincere’. Presso la Sala delle Statue del Centro Congressi di Palazzo Rospigliosi a Roma la Melandri, ministro per le Politiche Giovanili e le Attivita’ Sportive, non ha mancato di esprimere il proprio supporto alle donne dello sport italiano, verso le quali le autorita’ hanno ‘un dovere preciso. Non basta rallegrarsi per le loro vittorie o podi, a tutt’oggi sono oggetto di discriminazioni - dice la Melandri - La maternita’ non e’ un biglietto di sola andata, bisogna consentire loro di vivere bene in questo periodo, sapendo che esiste un biglietto di ritorno. Bisogna assumersi impegni anche su scala legislativa, visto che questo e’ un periodo di grande riforma per lo sport. Bisogna cambiare lo statuto delle atlete, perche’ a tutt’oggi sono tutte dilettanti’. Ospiti d’onore del convegno sono le olimpioniche Daniela Ceccarelli (sci alpino), Barbara Fusar Poli (pattinaggio artistico), Josefa Idem (kayak), Isolde Kostner (sci alpino), Tan Wenling Monfardini (tennis-tavolo), Giovanna Trillini (scherma) e Valentina Vezzali (scherma), che racconteranno la loro esperienza di atlete e di madri.(AGI)
Red/Tri