TORINO 2006: PRESIDENTE FEDERSCI AUSTRIA IN PROCURA ANTIDOPING

(AGI/DS) - Torino, 23 feb. - Il presidente della Federazione Sci austriaca, Peter Schroecksnadel, si e’ recato a Torino nella sede della procura antidoping. Schroecksnadel e’ stato convocato nell’ambito della ‘bufera’ originatasi dopo il blitz di alcune ore presso la residenza degli atleti austriaci di Biathlon a Sansicario e a Pragelato. Da chiarire in particolar modo le accuse di possibile utilizzo di sostanze proibite e ricorso a metodi illegali di preparazione alle gare, prima o durante i Giochi Olimpici in corso nel capoluogo piemontese. “E’ stato il suo avvocato ad avvertirlo che doveva partire - ha riferito un portavoce della Federazione - ora lo stesso sta assistendo al colloquio”. Non e’ dato sapere se l’incontro, cui il massimo rappresentante a livello istituzionale dello sci austriaco sta prendendo parte, abbia il carattere di un interrogatorio ufficiale oppure si tratti di una mera formalita’. Durante il sopralluogo la polizia aveva trovato e confiscato siringhe, materiale medico e affine; dieci gli atleti sottoposti a controllo anti-doping. La vicenda ha dato origine a un’inchiesta, anche se al momento non sono ancora emerse indicazioni determinanti. (AGI)
Red/Tri