FORMULA 1: PNEUMATICI SOTTO ESAME A MONZA

(AGI/DS) - Monza (MI), 30 ago. - Le gomme saranno messe a dura prova durante il week-end del Gran Premio di Monza. Pierre Dupasquier, direttore della Michelin, sa che quest’anno gli pneumatici sono costantemente sotto osservazione, dopo il caso scoppiato al GP degli Stati Uniti: “I rettilinei di Monza - spiega - permettono velocita’ molto elevate, e ci sono varie curve veloci. Siamo obbligati ancora una volta a cercare il giusto compromesso. L’usura delle gomme non sara’ eccessiva, ma cio’ significa che si genereranno temperature molto alte negli pneumatici”.
Il rischio e’ lo stesso gia’ sperimentato di recente, lo scoppio delle coperture, che in un circuito come quello brianzolo potrebbe rivelarsi fatale per un pilota che viaggia a 360 km orari: “I rettilinei - prosegue Dupasquier - sono lunghi ed estenuanti qui. Utilizzeremo un prodotto altamente specifico. Avendo vetture con uno scarso carico aerodinamico, i piloti frenano in anticipo rispetto agli altri tracciati. E’ quindi imperativo mettere loro a disposizione gomme che garantiscano un livello di aderenza molto costante ed omogeneo”. (AGI)