TORINO 2006: BOB A DUE, WEISSENSTEINER ‘UN BRONZO COME UN ORO’

(AGI/DS) - Torino, 21 feb. - Gerda Weissesteiner e’ l’immagine della gioia: “Questo bronzo vale come un oro, io ho reiniziato da zero con il bob”. La bolzanina, da slittinista, ha vinto il Mondiale del 1993 e soprattutto l’oro olimpico a Lillehammer ‘94, ma poi ha scelto di darsi alla ‘formula 1′ dei budelli. E con il bob e’ arrivato il terzo posto nei giochi di casa, quelli di Torino: “E’ la mia ultima gara e sono contentissima, ci eravamo preparate tantissimo e alla fine il risultato e’ venuto”. E’ quasi commossa quando, ai microfoni di Raidue, sottolinea: “Vengo da un’altra disciplina, questo non e’ il mio mondo, ho dovuto ripartire da zero. Questo terzo posto e’ un primo”. Alttettanto contenta, naturalmente, e’ la comasca Jennifer Isacco: “Mi sono dovuta trasferire tutta l’estate a casa di Gerda, ormai sono bolzanina anche io. Ci abbiamo creduto, abbiamo pagato qualcosa nella prima manche ma poi ci siamo giocate tutto, fino all’ultimo, e’ bellissimo”. Ottave dopo la prima discesa, quinte in chiusura della prima giornata, terze dopo la terza manche e poi l’esplosione: “Gerda ha spinto sempre di piu’”, conclude la Isacco, che ha poi confermato l’intenzione di non andare a Vancouver. (AGI)
Red