FORMULA 1: BRIATORE, “ALONSO E’ MOLTO PROFESSIONALE”

(AGI/DS) - Milano, 22 feb. - Flavio Briatore ne e’ certo: “Alonso e’ molto professionale, dara’ il 100 per cento sino all’ultimo giorno con noi”. In un articolo pubblicato sul magazine tedesco Motorsport Aktuell, il managing director della Renault ritorna sulla questione del trasferimento, a fine stagione, dello spagnolo alla McLaren. Trattativa portata a termine ancor prima che il Mondiale 2006 prende il via.
Secondo Briatore, la circostanza, che pure lo ha infastidito profondamente, non incidera’ sulle future prestazioni del pilota di Oviedo al volante della vettura francese. Per Alonso il compito non sara’ affatto agevole: dovra’ difendere il doppio primato, piloti e costruttori, conquistato la scorsa stagione. “Guardate a quello che e’ successo ai tempi in cui Michael (Schumacher, ndr) correva con la Benetton - dichiara - Noi tutti sapevamo che era prossimo a passare alla Ferrari, nonostante questo ha preservato con successo il titolo”.
Ancora: “Fernando e’ fatto cosi’, fin quando stara’ alla Renault cerchera’ di esprimersi al massimo”. Sempre sul magazine edito in Germania, Briatore parla dei possibili contendenti in chiave iridata. A partire da quella Honda che si annuncia la concorrente piu’ temibile in occasione della gara d’avvio, il 12 marzo, in Bahrain. Lo ha rilevato Pat Symonds, capo ingegnere della scuderia transalpina, che ha anche parlato di una McLaren in crescita e di una Ferrari non eccessivamente attardata; oggi riprende il discorso l’ex manager della Benetton: “La R26 e’ migliorata rispetto alla vettura dello scorso anno; quest’ultima era pero’ gia’ abbastanza buona per primeggiare in entrambe le classifiche”.
Guardando alla situazione che si vive al momento in casa Renault, Briatore aggiunge: “Trovo che difendere un titolo sia piu’ semplice che conquistarlo la prima volta. Sono gli altri che devono avvertire la pressione, non noi; per batterci dovranno prendere dei rischi’. Infine una notazione sulla monoposto: ‘Sin dalla prima uscita a Barcellona, si e’ dimostrata veloce e affidabile”. (AGI)
Zec