GEORGE CLOONEY: LA VILLA SUL LAGO DI COMO MI PORTA FORTUNA

(AGI) - Como, 27 lug. - “Comperare questa villa sul lago di Como e’ la cosa piu’ fortunata della mia vita e mi porta fortuna. Mi piace questa terra, che e’ bella e con gente sempre gentile con me. Gente che mi vuole bene e che quando mi vede mi chiama per nome”. Lo ha detto George Clooney, intervistato da una troupe del Tg5 che lo ha raggiunto nella sua residenza lariana, Villa Oleandra di Laglio (Co), acquistata dall’attore americano per 8 mln di euro da mister Heinz, il re del ketchup. Proprio qui il divo sta completando il montaggio del suo ultimo film, che lo vede anche nelle vesti di regista ed e’ dedicato a suo padre, che era giornalista televisivo. “Ho un rapporto felice con la gente di qua e ho chiarito tutti gli equivoci che si erano creati sulla questione della spiaggetta: mai mi permetterei di portarla via alla gente. Voglio solo abbellirla, perche’ e’ in stato di abbandono”. Il riferimento e’ alla spiaggetta di Riva di Soldino, situata davanti a Villa Oleandra. Nei mesi scorsi Clooney aveva chiesto di poter realizzare un passaggio pedonale per collegare la residenza a Villa Margherita, anche questa di sua proprieta’, e non erano mancate le polemiche.
Nel confidare che “secondo me la donna perfetta e’ Sophia Loren”, Clooney ha ammesso di divertirsi “quando vado a giocare a basket con i ragazzi dell’oratorio”. L’attore infatti, quando si trova sul Lario, oltre alle gite in moto nelle vallate della zona, ama raggiungere il campetto di pallacanestro che si trova a Carate Urio, situato accanto all’oratorio. Proprio per questo il sindaco di Carate gli ha consegnato ufficialmente le chiavi, per poterci andare quando vuole. E’ ancora, invece, da stabilire il giorno in cui gli sara’ conferita ufficialmente la cittadinanza onoraria di Laglio: “Vorremmo organizzare una cerimonia pubblica - spiega il sindaco Giuseppe Mantero - anche perche’ lo prevede il nostro statuto comunale per la consegna delle onorificenze. E’ nostra intenzione organizzare una grande festa e probabilmente quel giorno chiuderemo un tratto di lungolago per i festeggiamenti”. (AGI)