BASKET: MENEGHIN, “AI MONDIALI PER PREPARARCI PER GLI EUROPEI”

(AGI/DS) - Milano, 30 mar. - Il prossimo impegno dell’Italia del basket saranno i Mondiali di agosto. Dino Meneghin, il team director della squadra maschile azzurra, spiega i progetti a breve e medio termine della Nazionale, a meta’ strada tra una rinnovamento generazionale e la necessita’ di tornare ai fasti del recente passato (oro europeo a Parigi nel 1999 e argento olimpico ad Atene 2004). Il 19 agosto l’Italia giochera’ la prima gara della rassegna iridata, a Sapporo (in Giappone) contro la Cina, in un girone che ci vedra’ opposti anche al ‘Dream Team’ statunitense.
“Ai Mondiali ci vuole gente forte, con esperienza, se no vai a fare una comparsata e poi torni a casa. Noi - spiega - dobbiamo trovare il giusto connubio fra esperienza e forza, ma al tempo stesso abbiamo la necessita’ di lanciare nuovi giovani che siano piu’ pronti ed esperti in vista degli Europei del prossimo anno, dove la posizione in classifica varra’ per la qualificazione alle Olimpiadi di Pechino 2008. Sara’ meglio anticipare i tempi adesso, lasciar riposare un po’ i giocatori piu’ esperti (come Basile e Marconato), e metter dentro i giovani. Magari non faranno cose bellissime, pero’ impareranno ad allenarsi e giocare insieme, per avere la giusta forza in vista degli Europei”. Come spiega Meneghin, proprio la competizione europea e’ il vero obiettivo dell’Italia: “Il coach Recalcati, con Fabrizio Frates e Giovanni Piccin, ha fatto una scelta di squadra con questo obiettivo: che i giovani giochino adesso, e siano piu’ forti l’anno prossimo’. (AGI)
Red