BASKET: FORTITUDO BO: MANCINELLI “QUESTA LA VERA EFFE”

(AGI/DS) - Bologna, 25 mag. - Il capitano della Fortitudo Bologna, Stefano Mancinelli, entusiasta della vittoria ottenuta contro Biella. A riguardo ‘Manci’ precisa: ‘Volevamo dimostrare che non siamo quelli visti a Biella, ma una squadra vera che vuole vincere. Ci siamo riusciti, facendo vedere a tutti il nostro volto migliore, ma adesso la strada continua e noi dobbiamo fare un passo in piu’, dimostrandoci capaci di non ricadere negli stessi errori. Spero, anzi sono convinto che non li ripeteremo’. Un parziale clamoroso, da meta’ secondo quarto in poi. ‘E’ stata una buonissima partita da parte nostra, anche all’inizio quando pure l’Angelico era riuscita a rimanere attaccata, ma di fatto eravamo riusciti a cominciare con il piede giusto, come volevamo. Avevamo addosso una grandissima carica, giocavamo davanti al nostro pubblico su questo campo dove abbiamo raccolto tantissime soddisfazioni quest’anno e non ci piaceva il fatto di esserci tornati dopo quella brutta partita a Biella. Per questo, abbiamo avuto addosso una grandissima determinazione e l’abbiamo messa tutta in campo’. Vincendo addirittura di 50, forse troppi… ‘Volevamo dimostrare che siamo i Campioni in carica e vogliamo fare tutto il possibile per cercare di riconfermarci, volevamo giocare una partita al massimo delle nostre potenzialita’ per scacciare il ricordo di gara 2, proprio vincendo col massimo scarto possibile. Non c’e’ stata alcuna mancanza di rispetto rispetto ai nostri avversari, l’Angelico e’ una buonissima squadra che ha meritato di fare i playoff battendo parecchie grandi e soprattutto ci ha costretti ad una pesante sconfitta in gara 2, ma proprio perche’ siamo nei playoff bisogna giocare al massimo dal primo all’ultimo minuto, e come non c’eravamo riusciti in casa loro lo abbiamo fatto in casa nostra’. Ora, si torna in Piemonte. ‘E noi dovremo avere lo stesso identico atteggiamento: andando in campo per giocare sempre cosi’, non importa se in casa o fuori, perche’ se abbiamo dentro questo potenziale l’unica cosa da fare e’ tirarlo fuori ogni volta e contro chiunque’. Difesa, contropiede, attacco: equilibrio ritrovato. ‘Ricominciando dalla difesa: sappiamo che quando riusciamo a giocare al meglio in difesa, poi le cose vengono di conseguenza anche in attacco’. Gara 4 vedra’ un’Angelico ferita… ‘Sappiamo che non ci aspettera’ un compito facile, ma non soltanto per come sono andate le cose in gara 3. Gia’ nella precedente trasferta a Biella eravamo incappati in Angelico agguerrita e domani lo sara’ ancora di piu’, volendo rifarsi da questa sconfitta cosi’ dura. Ce lo hanno fatto capire anche nel finale di gara 3, con Williams che ha speso un ultimo fallo duro per lanciare un messaggio su gara 4: sappiamo che sara’ una battaglia, ma stavolta andremo li’ pronti a combatterla’.(AGI)
Red/Tri