BASKET: CANTU’: CORRADO “VADO AVANTI, MA E’ DIFFICILE”

(AGI/DS) - Cantu’ (CO), 25 mag. - Francesco Corrado, presidente di Cantu’: ‘Iscrivero’ comunque entro i termini stabiliti la squadra al campionato’. In mattinata, il massimo dirigente della squadra canturina ha voluto precisare: ‘La stagione che si e’ appena conclusa, oltre ad essere stata deludente per i risultati raggiunti, ha evidenziato tutta una serie di problematiche di cui eravamo gia’ in parte a conoscenza, ma che speravamo sempre di poter rinviare. Non parlo evidentemente di situazioni tecniche, le quali peraltro sono gia’ state oggetto di una lunga ed attenta valutazione con i responsabili Arrigoni e Sacripanti, ma mi riferisco in particolare ai problemi organizzativi che riguardano soprattutto la Societa’ e la dirigenza’. ‘Se ci pensiamo, nel panorama cestistico italiano di oggi, dove si vogliono emulare attraverso grandi investimenti modelli che rappresentano unicamente cio’ che di peggiore esiste oggi nello Sport, la Pallacanestro Cantu’ non avrebbe piu’ motivo di esistere, perche’: non ha un’ampia struttura societaria e quindi e’ priva d’importanti investimenti; ha un budget inferiore rispetto alla maggior parte delle altre societa’ di serie A; per il suo bacino d’utenza e’ ritenuta una societa’ provinciale e per questo non gode di sufficienti attenzioni ne’ da parte dei media nazionali e nemmeno da parte degli sponsor; non ha accesso a finanziamenti regionali o nazionali a sostegno dello Sport e infine, non ha un impianto adeguato alle esigenze moderne. Per tutti loro, per il grande amore che ho per la mia famiglia, per il basket, per questa citta’ e per la sua gente, ho deciso che, nonostante non ci siano al momento le condizioni per poter progettare una nuova stagione senza dover affrontare con certezza delle perdite economiche, iscrivero’ comunque entro i termini stabiliti la squadra al campionato auspicando che nel frattempo altri imprenditori possano aggregarsi alla cordata di amici che pioneristicamente hanno aperto una strada che spero possa per sempre mantenere la Pallacanestro a Cantu’ senza dover chiedere sacrifici economici a nessuno’.(AGI)
Red/Tri