SINDACO ROMA: PRESENTATA LA LISTA CIVICA PER VELTRONI

(AGI) - Roma, 24 apr. - Altri nomi celebri, quello di Erminia Manfredi, vedova del grande Nino, che portera’ in Consiglio “il tema della condizione dei malati, che bisogna aiutare a rientrare nella vivibilita’”; e Elena Improta, figlia del prefetto scomparso, “impegnata nel sociale e nell’afforntare il tema della condizione dei ragazzi”. Spazio anche allo sport: spicca il nome di Ugo Longo, ex presidente della Lazio, che Veltroni definisce “uomo dalla simpatia contagiosa”; ma ci sono anche Claudio Tinari, presidente dell’Unione Rugby capitolina, e Enrico Castrucci, presidente della Maratona di Roma. E poi due giornalisti come Luigi Ferrajolo, condirettore del Corriere dello Sport, e Gabriele Cosmelli di Radio Radio. Tra gli altri, Veltroni si e’ soffermato a citare “le persone espressioni di associazioni e movimenti: da Sant’Egidio, rappresentato da Gianni La Bella, ai Focolarini con Maria Teresa Marzano; da Franca Coen della comunita’ ebraica a Vincenzo Ribet della chiesa valdese”. Presenti anche esponenti di categorie particolarmente impegnate nella citta’, dai vigili urbani ai pompieri, dai tassisti ai medici di famiglia, fino agli albergatori, che schierano il loro presidente Massimo Bettoia. Una citazione particolare, infine, per Jan Leonard Touadi’, giornalista orginario del Congo, “che parla un italiano da fare invidia a tutti”, e per il 19enne Simone Santucci, che Veltroni ha consociuto in uno dei numerosi viaggi ad Auschwitz organizzati con le scuole, rimanendo colpito “per la sua straordinaria preparazione, competenza e passione civile, che vorrei divenissero il simbolo di una nuova generazione di romani”. “Queste persone - ha ribadito il sindaco - sono espressione di una Roma che lavora, una Roma dello sport, della solidarieta’, dell’associazionismo. Un di piu’ di esperienza che dalla lista civica potra’ venire per la citta’. Questa - ha concluso - e’ una lista civica vera, con persone con opinioni anche molto diverse tra loro: non la abbineremo, come ho visto fare, a un simbolo di partito”. (AGI)
Cli/Dos