EDITORIA E PUBBLICITA’ REGIONE: LE DELIBERE SOSPESE E REVOCATE

(AGI) - Cagliari, 5 gen. - Durante l’ultima seduta dell’anno la giunta regionale ha inoltre ritirato la delibera sul piano annuale della comunicazione istituzionale approvata il 27 maggio del 2004 dall’ esecutivo Masala. La delibera aveva una dotazione finanziaria complessiva di 5 milioni 400 mila euro cosi’ ripartiti: 3 milioni e 333 mila euro per il finanziamento di una serie manifestazioni (”La vela per tutti” 30 mila euro, “Balcones de Idda”, 120 mila euro; “Anno europeo dell’educazione attraverso lo sport. Progetto Speciale”, 100 mila euro; “Cavalcata Sarda”, 80 mila euro; “Speciale Bell’Italia 2004″, 120 mila euro; “Mostra Nivola, Fancello, Pintori”, 50 mila euro), 120 mila euro per inserzioni su pubblicazioni speciali nazionali e sarde, 150 mila euro per l’informazione istituzionale sui periodici diocesani, 45 mila euro per una “Cartella Immagini storiche sulla Brigata Sassari”, 18 mila euro per i reportage “Rena Bianca” e “Razza di Juncu” sugli incendi in Costa Smeralda realizzati dal fotografo Francesco Nonnoi, 250 mila euro per il portale internet della Regione, 250 mila euro per l’adeguamento dell’Ufficio stampa e del Centro di documentazione della Regione.
Secondo quanto si apprende dall’ufficio stampa della presidenza, nei prossimi giorni Soru incontrer l’assessore alla pubblica istruzione Elisabetta Pilia per approfondire i contenuti delle delibere sospese e revocate, e definire i criteri in base ai quali impostare un lavoro diverso per il futuro. Per quanto riguarda i contributi ai due quotidiani “L’Obiettivo” e “Il Corsivo”, il presidente e l’esecutivo sono intenzionati a verificare la loro reale diffusione. I due quotidiani avevano presentato domanda di finanziamento, cosi’ come previsto dalla legge, sulla base dei dati di tiratura. (AGI)