RIFORMA STATUTO: CONI,IMPORTANTE RICONOSCIMENTO FUNZIONE SPORT

(AGI) - Palermo, 29 mar. - “La Regione contribuisce alla cultura e alla diffusione dello sport quale elemento fondamentale dell’integrita’ psico-fisica e morale dei cittadini, dei giovani e dell’infanzia e quale elemento d’integrazione etnica, ne esalta la funzione sociale e formativa, di leale competizione e di valori d’amicizia, d’imparzialita’ e di cooperazione e ne facilita la pratica con particolare attenzione ai soggetti svantaggiati e diversamente abili”. E’ quanto si legge nel testo del nuovo Statuto siciliano, che l’Assemblea regionale dovrebbe definitivamente approvare domani. Sul tema dello sport erano stati presentati numerosi emendamenti da deputati di diversi settori, frutto anche delle sollecitazioni che il comitato regionale del Coni aveva rivolto al Parlamento e al Governo e, in particolare ai presidenti dell’Assemblea, Guido Lo Porto, della Regione, Toto’ Cuffaro, e della competente commissione, Angelo Capodicasa, nonche’ ai capigruppo della maggioranza. “Con l’iniziativa dell’Assemblea - ha dichiarato il presidente regionale del Coni Piero Fagone - lo sport assurge al rango dei diritti costituzionali del cittadino. E’ una grande conquista per l’intero movimento sportivo siciliano. Il comitato regionale del Coni si era fortemente impegnato su questo terreno e, grazie alla sensibilita’ dimostrata dal Parlamento, oggi si e’ giunti ad un traguardo di grande civilta’ che connota, per la sua parte, il nuovo Statuto di autonomia speciale e contribuisce a far crescere lo sport in Sicilia”. (AGI)