SCUOLA: DA MIUR-BENI CULTURALI-CONI 3.500 IMPIANTI SPORTIVI

(AGI) - Roma, 25 mag. - Per iniziativa del ministero dell’Istruzione parte contestualmente anche il primo “piano organico” per la valorizzazione e il potenziamento dell’educazione motoria, fisica e sportiva nella scuola primaria. Per questa iniziativa il Miur ha stanziato 10 milioni di euro, mentre altri fondi saranno destinati allo stesso fine anche dal Coni e dagli enti locali. E ancora e’ stato varato un progetto-pilota per i bambini che vivono in aree a rischio con il potenziamento di attivita’ ludiche e sportive come strumento educativo dei ragazzi. L’idea, applicata per il momento agli alunni della scuola primaria nei comuni di Napoli e Caserta, coinvolge a Napoli 1.500 bambini di dodici istituti.
Un piano organico di interventi, insomma, attraverso il quale, ha spiegato Moratti, “l’educazione attraverso lo sport e la maturazione di una autentica cultura sportiva, che e’ cultura di vita, entrano sempre piu’ a far parte dell’offerta educativa e della partnership tra scuola e famiglia”. E ha insistito, il ministro, sull’importanza della promozione di “attivita’ educative nelle scuole per prevenire i comportamenti violenti nello sport e promuovere una cultura di rifiuto del doping, tema molto sentito dalle famiglie e di grande attualita’, in seguito al ripetersi di atti di violenza negli stadi e di scandali legati all’assunzione di sostanze dopanti”. Letizia Moratti ha anche ricordato l’impegno del suo dicastero per l’attivita’ sportiva e motoria: la riforma della secondaria, infatti, prevede due ore settimanali obbligatorie per l’insegnamento di scienze motorie e sportive. (AGI)