TORINO 2006: FIAMMA OLIMPICA DOMANI A CATANZARO, IL PROGRAMMA

(AGI) - Catanzaro, 27 dic. - “E’ il frutto di un lavoro corale da parte di tutti i componenti dell’amministrazione - ha aggiunto Esposito - in modo particolare dall’assessorato ai lavori pubblici con il quale abbiamo lavorato molto per individuare il percorso, operazione non facile visti i lavori in corso per l’abbellimento della nostra citta’. L’ingresso a Catanzaro e’ previsto attorno alle 17 e 44 dal Lungomare. Il percorso cittadino proseguira’ poi alla volta del centro storico fino ad arrivare all’interno del Bioparco, dove si terra’ la cerimonia d’accensione del braciere olimpico, uno dei momenti piu’ solenni e suggestivi di ogni tappa. Proprio nel Bioparco, gia’ a partire dal pomeriggio, si terra’ una grande festa, con momenti di intrattenimento per il pubblico e un concerto del Verdiana. Altre iniziative collaterali sono in programma, come il Catanzaro jazz fest e due spettacoli di cabaret che si terranno nei pressi del complesso monumentale del San Giovanni”. Il vice presidente del comitato provinciale del Coni, Enzo Failla, ha ricordato come “e’ un momento importante perche’ nello sport c’e’ la strada giusta per la soluzione di alcuni problemi che la Calabria sta attraversando. Lo sport e’ una grande forza e la fiamma olimpica trasmette i valori di fratellanza e unita’ che dobbiamo trasmettere ai nostri giovani. I giochi olimpici sono stati da sempre un sogno di unita’ avversata da chi non la vuole. A Catanzaro faranno parte della staffetta due campioni come Vincenzo Chimirri, tedoforo numero 155 della giornata, cavaliere, vincitore di un oro ed un argento ai campionati italiani assoluti, sesto ai campionati del mondo, ottavo nella competizione a squadre alle Olimpiadi di Atene 2004 (correra’ alle 19.04 in via Acri), e Carmine Luppino, ginnasta, campione italiano dal 1972 al 1975, che percorrera’ l’ultima frazione nel Parco della Biodiversita’, prima di salire sul palco per l’accensione del braciere olimpico (intorno alle 19.30)”. Il rappresentante del Toroc, Paolo Possenti, ha quindi ricordato che “anche tantissime persone comuni, appassionate di sport, saranno coinvolte nella staffetta. Tutti coloro che a Catanzaro volessero seguire dal vivo l’emozione del passaggio della Fiamma Olimpica in citta’ troveranno lungo il percorso degli appositi segnali, che corrispondono al numero identificativo dei tedofori e indicano il punto iniziale della frazione di corsa a loro assegnata”. Possenti ha infine ringraziato i comuni che hanno dato la loro adesione “perche’ questo evento altrimenti non sarebbe stato possibile. Crediamo di portare nel Paese quello che la fiamma olimpica rappresenta: quei valori che hanno indotto il presidente della Repubblica ad accendere la fiaccola nella piazza del Quirinale. Lo spirito olimpico ci viene tramandato dalla tradizione greca e affermarlo proprio in questa terra, culla della Magna Graecia, e’ importante”. (AGI)