TORINO 2006: PETRUCCI “CASA ITALIA DAL’96 VICINA AGLI AZZURRI”

(AGI) - Roma, 2 feb. - Sara’ la seicentesca residenza sabauda di Castello del Valentino di Torino ad ospitare in occasione delle Olimpiadi Invernali ‘Casa Italia Torino 2006′. La tradizionale vetrina dello sport Made in Italy che da 22 anni, dai Giochi di Los Angeles del 1984, costituisce un punto di riferimento per gli atleti azzurri, gli sponsor, gli addetti ai lavori e i giornalisti e’ stata presentata questa mattina nella sede del Coni dal presidente, Gianni Petrucci, da Raffaele Pagnozzi, Segretario generale del Coni e capo missione della delegazione azzurra e dal vicepresidente del Toroc Bruno Rambaudi.
“Faremo dei grandi Giochi - ha detto Petrucci - Torino e’ pronta, e’ molto cambiata e lo dico con una punta di orgoglio, ma anche con un po’ di amarezza perche’ noto che in Italia solo lo sport riesce a cambiare le citta’”. Nei 3000 mq allestiti all’interno del Castello del Valentino, Casa Italia ospitera’ gli uffici del Coni, le aziende sponsor, le istituzioni che hanno sostenuto questo progetto, la sala stampa e gli studi della Rai e di Sky Tv che garantiranno le dirette degli eventi e delle gare. Un progetto ambizioso di cui Petrucci ha rivendicato con orgoglio la paternita’: “Casa Italia e’ un progetto che ci vede impegnati oprmai da 10 anni e questa volta lo sforzo e’ stato anche maggiore perche’ giochiamo in casa. Ormai e’ una realta’ consolidata che ci e’ stata copiata dal resto del mondo perche’ e’ il luogo dove si riuniscono tutti gli amici dello sport e dove si festeggiano i successi degli azzurri. La finalita’ di ‘Casa Italia’ e’ quella di far sentire a casa propria non solo gli atleti, ma tutti quelli che sostengono e credono nello sport italiano”.(AGI)
Red/Lib/Tri (Segue)