YARA: APPELLI E INIZIATIVE DA PARTE DI RAGAZZI E BAMBINI

(AGI) - Bergamo, 13 dic. - Com’e’ normale, un dramma come quello di Yara ha toccato molto da vicino bambini e ragazzi, che stanno organizzando diverse iniziative nel nome della giovane scomparsa da oltre due settimane. Per venerdi’ e’ stata organizzata una nuova veglia di preghiera. Ma a differenza di quella del 3 dicembre scorso, sara’ riservata ai ragazzi del paese e si svolgera’ nella nella chiesa dell’Assunta di Brembate Sopra. Ieri sera una quarantina di ragazzi di Brembate e dei paesi vicini ha compiuto un breve corteo in via Rampinelli con un lungo applauso finale fuori casa Gambirasio e poi hanno affisso con il permesso della polizia lo striscione con la scritta “Doveroso il rispetto x il dolore ke portate appresso. Yara torna presto”. E tra le tante lettere e appelli che arrivano ogni giorno ai giornali locali e allo stesso parroco di Brembate Sopra (che ne ha letti alcuni durante la messa di ieri mattina) da citare quello della classe seconda A della scuola media di Leffe. Si tratta di un “Appello a chi tiene con se’ Yara” e vi si legge: “desideriamo tanto che ritorni dalla sua famiglia. Perche’ la tiene con se’? Che cosa le ha fatto per meritare una pena simile? Siamo sicuri che Lei ha un cuore, ma soprattutto una famiglia. Come fa a guardare negli occhi sua mamma, sua sorella o, se ne ha, i suoi figli? (…) Non distrugga il sogno di questa giovane ragazza che vuole diventare campionessa di ginnastica ritmica!!! (…) Faccia questa importante opera di misericordia e restituisca Yara alla sua famiglia. Vedra’, Dio non si dimentichera’ di Lei!” (AGI) Bg1/Car