CASSINA: FEDERGINNASTICA, “CADUTA DI STILE”

(AGI/DS) - Milano, 26 nov. - La Federginnastica stigmatizza le dichiarazioni di Igor Cassina dopo l’eliminazione: ‘Una spiacevole caduta di stile’. Ai Mondiali di ginnastica in corso Melbourne, in Australia, l’atleta italiano, oro olimpico ad Atene 2004, era stato eliminato nella gara di qualificazione alla finale della sbarra. Cassina aveva pagato pesantemente, troppo secondo lui e il dt azzurro Vailati, un passo indietro in uscita d’esercizio, finendo al 10′ posto e mancando l’accesso alla finale mondiale di specialita’.
Il Presidente FGI, Riccardo Agabio, ha commentato le dichiarazioni di Cassina, che dopo l’eliminazione se l’era presa con la giuria e con la Federazione italiana, rea di non averlo ‘difeso’. La Federazione ha inteso puntualizzare l’episodio ‘non per colpevolizzare un suo amatissimo campione, ma per rispetto a lui, ai suoi colleghi e alla ginnastica stessa’. ‘Si tratta di una spiacevole caduta di stile di un grande campione che evidentemente non attraversa un periodo particolarmente brillante, ne’ da un punto di vista tecnico ne’ da quello personale - si legge nella nota rilasciata sabato - L’attribuire al peso politico internazionale della Federazione un qualsivoglia risultato agonistico e’ insostenibile ed imbarazzante.
Il comunicato prosegue pero’ in modo meno rigido, ‘assolvendo’ parzialmente Igor Cassina: ‘Un momento di delusione o di rabbiapuo’ indurre pensieri e considerazioni che a mente serena si respingono con fermezza - si legge - Questo succede anche alle persone migliori. I campioni dello sport sono soprattutto e prima di tutto uomini. E la loro umanita’, anche quando emerge negli aspetti negativi, e’, in fondo, cio’ che ancora nobilita lo sport’. (AGI)