MONDIALI VOLLEY: SERBIA-ITALIA 3-1, AZZURRI QUARTI

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 10 ott. - Svenisce il sogno medaglia per l’Italvolley di Andrea Anastasi. Nella finale per il terzo posto gli azzurri sono stati battuti 3-1 (25-21, 25-20, 26-28, 25-19) dalla Serbia che, cosi’, si aggiudica la medaglia di bronzo mentre il nostro Mondiale si chiude con un quarto posto. Un risultato sul quale in molti avrebbero messo la firma prima dell’avvio del torneo iridato ma che, dopo i tre turni eliminatori, ci lascia un po’ con l’amaro in bocca, dopo aver sognato anche la finalissima. Ma cosi’ come contro il Brasile in semifinale, toppi gli errori nei fondamentali. Dalla battuta, alla ricezione, all’attacco. Perso il primo set 25-21, gli azzurri sono costretti ad inseguire anche nel secondo. La serbia e’ avanti di due lunghezze al secondo tempo tecnico, poi si porta sul 20-16. Miljkovic conquista il set point che l’Italia prova a annullare, ma l’attacco di Vermiglio e’ murato in maniera vincente da Stankovic per il 25-20. Partenza equilibrato del terzo poi la Serbia conquista un paio di punti di vantaggio (6-4) ed arriva al time out tecnico sull’8-5. Savani ci riporta prima in parita’ eppoi in vantaggio (8-9) sfruttando la battuta. Il solito Ivan Miljkovic, pero’, riporta avanti i serbi (12-10). Fei ritrova la parita’. Un errore in battuta di Mastrangelo consente ai nostri avversari di andare al secondo tempo tecnico avanti di di due lunghezze. Sul 18-14 Vermiglio trova lo spiraglio per Parodi, poi muro vincente a tre su Miljkovic e svantaggio dimezzato. Un servizio fuori di Zaytsev da’ il 20-17 ai nostri avversari. Poi si rifa’ per il 20-19. Parodi di prima ci da’ il nuovo pareggio. Mastrangelo muro Miljkovic per il sorpasso. Stankovic, pero’, impatta. Nuovo vantaggio di Fei che, pero’, sbaglia la battuta. Invasione di Miljkovic, quindi Zaytsev per il primo set-point azzurro annullato da Miljkovic, quindi Podrascanin per il 24-24. Kovacevic sigla il 25 pari, ma Sala ci porta ancora avanti. Ancora Podrascanin. Ma Zaytsev prima schiaccia bene e dopo sigla il 28-26 per l’Italia. Cosi’ come contro il Brasile, pero’, l’Italia crolla nel quarto. Serbia subito avanti 13-5 per poi chiudere set e match sul 25-19 sempre con il solito Miljkovic, mettendosi al collo la medagia di bronzo. (AGI) Red