RUGBY: SUPER 10. DOMANI A PADOVA LA FINALE SCUDETTO BENETTON-MPS

(AGI/ITALPRESS) - Padova, 28 mag. - Quando mancano poco piu’ di 24 ore al calcio d’inizio della finale del Super 10 di rugby il Comune di Padova ha ospitato la tradizionale conferenza stampa di presentazione della sfida che domani, allo Stadio Plebiscito (ore 18.00, diretta Rai Sport 1) vedra’ Benetton Treviso ed MPS Viadana contendersi l’80^ titolo di Campione d’Italia di rugby. Una tappa storica per il rugby italiano che, dalla prossima stagione vedra’ proprio Treviso e Viadana, in qualita’ di capofila della franchigia Aironi Rugby, spiccare il salto nella Magners Celtic League: la prevendita online per assistere al match di domani sera al Plebiscito ha visto una delle due tribune dell’impianto esaurirsi rapidamente e, domattina, i botteghini dello stadio saranno aperti dalle ore 10.00. Il vice-presidente federale Nino Sacca’, in rappresentanza del Presidente Giancarlo Dondi, ha ringraziato il Comune ed il comitato organizzatore per gli impegni profusi nell’organizzazione della Finale-scudetto, sottolineando tanto l’importanza del progetto Celtic League - “e’ significativo che le finaliste di questo campionato siano le nostre future rappresentanti nella competizione celtica” - quanto il ruolo chiave “che il Campionato d’Eccellenza ha sempre avuto e dal quale non si puo’ prescindere per garantire continuita’ al nostro movimento”. Dopo i saluti di rito dei Presidenti di Treviso e Viadana, la parola e’ poi passata a tecnici e giocatori, protagonisti della Finale di domani. “Credo che lo scudetto - e’ intervenuto il tecnico dell’MPS Viadana, Franco Bernini, prima di annunciare i convocati per la gara-scudetto - andra’ alla squadra che sapra’ mantenere la lucidita’ per tutta la partita e commettera’ meno errori degli avversari. Credo non ci siano dubbi sul fatto che Treviso e Viadana siano le due migliori realta’ del Super 10. Per quanto ci riguarda, nelle ultime due partite abbiamo sofferto molto contro Rovigo, giocando anche molto a ridosso del raggruppamento. Domani e’ l’ultima partita del Super 10 come lo conosciamo, credo che sia noi che la Benetton cercheremo di giocare molto la palla e di far divertire il pubblico sugli spalti: si affrontano due grandi squadre, con tanti ottimi giocatori. Non faccio pronostici, vincera’ la squadra migliore”. “Bernini - ha replicato Franco Smith - ha gia’ detto tutto. La differenza la faranno la fame di successo e la determinazione sul campo, ma si tratta di aspetti che noi tecnici non possiamo allenare: il destino della finale e’ nelle mani dei giocatori. Di una cosa sono sicuro: noi daremo il massimo”. (AGI) Red/Pgi