F.1: GP MALESIA ROSBERG, PIANO RISPETTATO; SCHUMI, SIAMO REALISTI

(AGI/ITALPRESS) - Sepang (Malesia), 2 apr. - Nico Rosberg ha preceduto ancora una volta il sette volte campione del mondo Michael Schumacher. Il tedesco della Mercedes ha chiuso in seconda e terza posizione le due sessioni di libere. “Il nostro programma e’ andato secondo i piani e oggi abbiamo fatto progressi nel corso delle due sessioni di prove libere -spiega Rosberg- il lavoro sulle gomme che abbiamo portato a termine e’ stato particolarmente utile quindi abbiamo tante cose da analizzare questa sera per vedere se possiamo continuare a migliorare la vettura prima delle qualifiche”. E ha aggiunto: “E ’sempre difficile qui in Malesia con il caldo e l’umidita’, ma Sepang e’ uno dei miei circuiti preferiti da guidare”. Michael Schumacher ha invece ottenuto rispettivamente il quarto e il quinto tempo: “Sono abbastanza contento globalmente del nostro lavoro e le sessioni di prove sono andate come ci aspettavamo. Abbiamo avuto un problema con i freni questa mattina per cui non ho iniziato subito, ma una volta in pista ho sentito che avevamo un buon passo. Ma dobbiamo essere realistici riguardo le nostre prestazioni. La cosa buona e’ che la pista e’ estremamente ampia. Ma alla fine, come al solito, dovremo aspettare e vedere le qualifiche”. Questo il pensiero del team principal Mercedes Ross Brawn: “E ’stato un venerdi’ impegnativo per la squadra qui in Malesia. Le due sessioni asciutte hanno permesso di completare la maggior parte della programmazione prevista per Nico e Michael, anche se le condizioni della pista sono cambiate nel pomeriggio dopo la pioggia. La priorita’ oggi e’ stato quello di valutare le gomme”. Per il vicepresidente della Mercedes Norbert Haug “questa sara’ una gara molto impegnativa con lo sforzo estremo cui saranno sottoposti piloti, auto e pneumatici in particolare tutti i membri del team che devono lavorare in condizioni di vera e propria sauna. E ‘difficile valutare dove siamo oggi, ma in generale non siamo ancora dove dobbiamo essere”. (AGI) Red/Gav