F.1: MASSA, “E’ UN TEST MA E’ SEMPRE MEGLIO ESSERE DAVANTI”

(AGI/ITALPRESS) - Cheste’ (Spagna), 1 feb. - Felipe Massa e’ stato il piu’ veloce della prima giornata di prove sul circuito di Cheste, vicino a Valencia. Il pilota brasiliano ha fatto segnare il miglior tempo proprio nei minuti finali della sessione ma era stato in precedenza a lungo in cima alla classifica provvisoria. L’1′12″574 di oggi non puo’ essere certamente valutato in termini assoluti rispetto alla concorrenza perche’ mai come quest’anno e’ difficile capire i livelli di benzina imbarcati da ciascuna vettura ma rappresenta sicuramente un buon viatico per la F10, oggi al suo debutto assoluto. “Sono contento di come e’ andata la giornata - ha detto Felipe al termine delle prove -. Abbiamo lavorato bene, facendo tanti chilometri senza avere problemi. Le prime sensazioni sono positive: la macchina e’ piu’ facile da guidare rispetto alla F60, si lavora meglio sull’assetto e, soprattutto, c’e’ molto piu’ grip, il che rende la guida piu’ piacevole. Ovviamente e’ ancora molto presto ma e’ un buon inizio. Il miglior tempo? Non conta ma e’ sempre meglio essere davanti! Sono soddisfatto anche di me stesso: e’ bello ritornare in pista insieme agli altri e vedere che non e’ cambiato niente. Ho fatto piu’ di cento giri e ne potevo fare altri cento, sia dal punto di vista fisico che mentale”. C’era molta curiosita’ per il primo incontro fra un pilota che fa sempre parte della famiglia Ferrari ed uno che ha preso un’altra direzione: “Non ho ancora parlato con Michael fuori ma ci siamo salutati quando l’ho superato nelle ultime fasi della giornata. Per la Formula 1 e’ bello che lui sia di nuovo in questo sport: certo che e’ strano vederlo con il casco rosso su una macchina tutta grigia..”. Due i temi tecnici principali all’ordine del giorno: i nuovi pneumatici e il comportamento delle macchine con tanta benzina a bordo. Cosi’ si e’ espresso Felipe su questi argomenti: “Oggi ho provato soltanto le gomme morbide e mi sono piaciute ma e’ molto presto per trarre conclusioni: dovremo aspettare di vederne il rendimento con temperature piu’ elevate per capirne il degrado. Abbiamo girato anche con diversi carichi di benzina e la macchina si e’ dimostrata bilanciata in tutte le condizioni, il che e’ incoraggiante”. (AGI) Red/Vic