VOLLEY: TIM CUP, DA DOMANI FINAL FOUR, TRENTO PER SFATARE TABU’

(AGI/ITALPRESS) - Montecatini Terme, 29 gen. - Tutto e’ pronto per la Tim Cup A1 Final Four di volley, che si disputera’ nel fine settimana al PalaMadigan di Montecatini Terme (Pt). Domani si accenderanno i riflettori sulle semifinali: protagoniste Itas Diatec Trentino- Trenkwalder Modena e Bre Banca Lannutti Cuneo-Sisley Treviso. Tutte le partite saranno trasmesse in diretta su Rai Sport Piu’: la prima semifinale andra’ in diretta anche su Raitre a partire dalle 15.50. La formazione trentina, capolista in regular-season, e’ l’unica semifinalista a non aver mai vinto questo trofeo e torna a giocare una final four a distanza di quattro anni. Nella classicissima contro Modena, il sentitissimo derby dell’A22, i campioni del mondo e d’Europa scenderanno quindi in campo per ottenere uno storico risultato, quella finale di Coppa mai raggiunta prima, e per fare un importante passo di avvicinamento verso l’unico trofeo che ancora e’ sfuggito loro nelle ultime stagioni. “Quello che abbiamo fatto sino ad oggi in campionato non conta pero’ piu’ nulla, domani servira’ solo vincere e conquistare il passaggio alla finale - avverte il coach di Trento, Stoytchev -. A questo punto della manifestazione non ci sono avversari facili e Modena e’ una delle sorprese piu’ belle di questa stagione, gioca una pallavolo molto lineare e ha nello strepitoso Dennis visto sino ad ora il faro del proprio attacco di palla alta. Per ottenere la vittoria dovremo quindi mettere in campo grinta e lucidita’ tattica”. Per Modena, la piu’ titolata di sempre, sono 10 le Coppe in bacheca; segue Treviso con 5 e Cuneo con 4. Proprio queste ultime due, Bre Banca Lannutti e Sisley, daranno vita alla seconda semifinale (ore 18): in questa stagione gli orogranata sono sotto 2-0 con i piemontesi, capaci di qualificarsi per la Final 4 dopo aver vinto 3-2 il quarto di finale contro l’Aqua Paradiso Monza, mentre la Sisley ha vinto 3-0 contro la Copra Piacenza. In totale 72 precedenti tra le due squadre, 25 vinti dai piemontesi e ben 47 dalla Sisley, ma in Coppa Italia su 6 incontri prevale Cuneo, con 4 vittorie (finale del 95 e del 98, semifinale lo scorso anno e quarti di finale nel 2001) contro le 2 trevigiane (finale nel 2004 e quarti nel 2002). In questa stagione all’andata al Palaverde 3-1 per la Brebanca, che ha bissato con identico risultato il 10 gennaio a Cuneo. “Non conta tanto la tecnica e la tattica - racconta il coach dei veneti Piazza - a questi livelli tutti lavorano in maniera specifica e meticolosa e il grado di preparazione e’ molto simile, la differenza, il quid in piu’ per vincere la fanno i dettagli, le giocate straordinarie, la capacita’ di cogliere l’attimo, ma questo avviene solo se c’e’ un gruppo forte e tanta solidita’. Siamo all’anticamera del grande ballo domani con la semifinale, adesso dobbiamo entrare nel salone e giocarci la finalissima”. (AGI) Red/Vic