MOTOMONDIALE: ROSSI “GALLINA VECCHIA FA BUON BRODO…”

(AGI/ITALPRESS) - Sepang, 25 ott. - Un Valentino Rossi indomabile ed incontenibile ha conquistato la nona corona mondiale oggi in Malesia, conquistando il terzo posto in una gara flagellata dalla pioggia, a Sepang. Si e’ trattato del settimo titolo dell’italiano nella categoria maggiore, il quarto con Yamaha: piu’ di quanto abbia mai vinto con un’altra Casa ed il suo 163° podio. “E’ bello essere di nuovo campione del mondo ed io sono molto orgoglioso di esserci riuscito nove volte nella mia carriera - dice Rossi - Voglio ringraziare tutto il mio team, Furusawa-san, Davide Brivio, Lin Jarvis, Jeremy … tutti! Questa stagione e’ stata molto dura e Lorenzo in particolare mi ha spinto ad esplorare nuovi limiti, ma penso che sia stato un bel duello da guardare per tutti. Oggi e’ stato incredibile, quando e’ caduta la pioggia ci siamo spaventati, perche’ tutto il lavoro che avevamo fatto era divenuto inutile e poi siamo partiti con un assetto fatto alla cieca. Ho fatto un errore alla prima curva e sono rimasto molto indietro, quindi penso di aver fatto una grande gara fino a conquistare il terzo posto! Stavo per provare a passare Dovizioso quando e’ caduto e poi per qualche giro, ho pensato di acchiappare anche Pedrosa, ma con gomme da bagnato su una pista che si stava asciugando era un po’ troppo, cosi’ ho deciso di non rischiare. E’ una sensazione fantastica aver conquisto questo titolo nuovamente con la Yamaha e devo ringraziare la Bridgestone, che ha fatto un ottimo lavoro con le gomme per tutto l’anno. La mia ’scenetta’ era perche’ in Italia si dice: gallina vecchia fa buon brodo, ma non puo’ piu’ fare le uova! Io sono come la gallina vecchia - 30 anni - ma ho fatto un altro uovo! E’ il nono”. Jorge Lorenzo, suo compagno di squadra, e’ stato costretto a prendere il via dal fondo dello schieramento dopo un problema nel giro di ricognizione. Ha recuperato in maniera brillante, ha corso una grande gara inseguendo Rossi in quarta posizione. “Voglio iniziare facendo le mie congratulazioni a Valentino e a tutta la sua squadra - spiega Lorenzo - Lui e’ il campione. Per quanto riguarda la gara, oggi e’ stata una giornata difficile. Abbiamo migliorato nel warm-up e speravo di fare una buona gara, ma quando e’ iniziato a piovere, abbiamo avuto problemi ad accendere la moto. Avevamo programmato di fare due giri, ma non ho avuto abbastanza tempo e la pit-lane quando sono rientrato era chiusa. Cosi’ ho dovuto iniziare dall’ ultima posizione, ma ho fatto una delle mie migliori partenze! La prima curva e’ stato incredibile, ma col passare del tempo ho iniziato ad avere alcuni problemi di grip, come durante tutto il weekend. Tuttavia e’ stata una grande gara per me, in circostanze difficili e siamo finitoi quarti, che non e’ poi cosi’ male. E’ stata una grande stagione e non mi sarei mai aspettato di essere in lotta con Valentino cosi’ presto nella mia carriera. Ora ho solo bisogno di un punto a Valencia e centrero’ il mio obiettivo di essere vice-campione del mondo”. (AGI)

Red/Pgi