VOLLEY: EUROPEI DONNE. ITALIA-GERMANIA 3-1, AZZURRE IN FINALE

(AGI/ITALPRESS) - lodz, 3 ott. - L’Italvolley superando per 3-1 la Germania, ha raggiunto per la quarta volta nella sua storia la finale del Campionato Europeo femminile di pallavolo. Le azzurre, domani alle 20 (diretta Raidue) affrontano l’Olanda, che nell’altra semifinale ha superato per 3-1 la Polonia. Le ragazze di Massimo Barbolini hanno giocato un grande match, dominando nel vero senso della parola il primo ed il terzo set, sbagliando troppo nella fase centrale del secondo ceduto 25-22. Nel quarto decisivo l’Italia si e’ portata in vantaggio per 10-5, poi sembrava aver sciupato tutto quando si e’ ritrovata ad inseguire 11-15. In un frangente cosi’ difficile e’ venuta fuori la grande bravura di questo gruppo che ha trovato la forza di ribaltare la situazione per poi imporsi 25-22. Super prova di Simona Gioli, eccellenti la regista Lo Bianco ed il libero Cardullo. Bene Barazza, soprattutto a muro, Piccinini e Del Core. Tai Aguero ha iniziato in sordina, ha trovato tante difficolta’ in attacco, ma si e’ resa preziosa a muro ed in difesa, per poi chiudere con un bel bottino di 18 punti, siglandone molti nel set finale. La finale contro l’Olanda si presenta difficile e si annuncia molto combattuta. Anche le olandesi, come le azzurre non hanno sin qui perduto nessuna partita ed hanno qualita’ ed esperienza per puntare al titolo. “Per battere l’Olanda dobbiamo giocare come sappiamo. Loro sono una squadra simile a noi come gioco e rendimento. Dovremo cercare di giocare al massimo delle nostre possibilita’”, ha detto coach Massimo Barbolini parlando della finalissima di domani sera. Anche la Lo Bianco attende con ansia la gara contro le “orange”: “Sono felicissima di questa vittoria, giunta al termine di una gara difficile. È stato molto importante chiudere al quarto ed evitare di complicarci la vita. L’Olanda sta giocando bene. Sara’ una finale difficile: ma non esistono finali facili”. Intanto, le quattro semifinaliste (Italia, Germania, Olanda e Polonia) della rassegna continentale saranno anche le rappresentanti europee nel prossimo World Grand Prix. Insieme a loro le “americane” Brasile, Dominicana, Portorico e Stati Unit; e le asiatiche Cina, Giappone, Corea del Sud e Thailandia. (AGI)

Red/Pgi