VOLLEY: EUROPEI, ITALIA KO CON OLANDA

(AGI/ITALPRESS) - Istanbul, 8 set. - Nuovo stop per l’Italvolley all’Europeo in Turchia. La squadra azzurra si e’ arresa per 3-1 all’Olanda al termine di un match bruttino in cui non ha saputo mai trovare le giuste misure ad un avversario motivato, ma non irresistibile. La squadra di Anastasi, ancora una volta in questo Europeo non e’ ad esprimersi con continuita’. Ha alternato sprazzi di buon gioco a momenti negativi. Il ct azzurro ha cercato per tutto il match una formazione che gli desse garanzie, ma la cattiva giornata del reparto schiacciatori ha reso poco efficace ogni suo tentativo. Pochissime le note positive, che giungono soprattutto dai due centrali, ma la cattiva ricezione, non sempre ha permesso a Vermiglio di utilizzarli. Una sconfitta che chiude definitivamente ogni illusione di accesso alle semifinali e che in pratica costringera’ gli azzurri a disputare le qualificazioni per giocare il prossimo Europeo. Domani alle 14 c’e’ la gara con la Russia, che oggi ha regolato per 3-1 la Serbia. Una sfida durissima che l’Italia deve cercare di onorare con una prova generosa. A fine gara arriva il commento del ct Andrea Anastasi: “Abbiamo giocato male in molti fondamentali, soprattutto in attacco e ricezione. Questa e’ una squadra con molte insicurezze, le due sconfitte della prima fase le ha fatto perdere le poche certezze che aveva. Il gruppo e’ molto rinnovato e non e’ riuscito a ripetersi ai livelli espressi in World League, ma questo e’ il Campionato Europeo e la maglia azzurra pesa di piu’”. “Abbiamo avuto grandi problemi in attacco ed abbiamo sbagliato anche cose semplicissime. Servito e ricevuto male. Ho provato ha cambiare piu’ volte - ha aggiunto Anastasi - ma i risultati non sono stati soddisfacenti. Non abbiamo giocato bene ed abbiamo fatto una brutta figura. L’ho detto alla squadra e nelle prossime due gare voglio vedere una reazione, al di la’ di quello che sara’ il risultato”. Sulla stessa lunghezza d’onda Cisolla: “Abbiamo giocato male. Il livello di gioco e’ abbastanza alto e noi non sempre riusciamo a tenerlo. Speriamo che questa esperienza ci sia utile per il futuro”. Per Sala “la mancanza di continuita’ ci ha penalizzato per tutto il torneo, e’ giusto che oggi abbia vinto l’Olanda”. (AGI)

Red