TURISMO: NEL CASERTANO ‘NAVIGAVOLTURNO’, SPORT E SLOW FOOD

(AGI) - Napoli, 12 giu. - Tra giugno e luglio il Centro Enel di Presenzano, nel casertano, diretto da Pietro Navatta, ospita la terza edizione di “NavigaVolturno”, il progetto ideato e curato dal campione olimpico Davide Tizzano con il contributo assessorato all’Agricoltura e alle Attivita’ produttive della Regione Campania e del Nucleo Idroelettrico Enel di Presenzano. L’iniziativa nasce per promuovere il fiume Volturno e la zona dell’alto casertano offrendo la possibilita’ di trascorrere un week end diverso e alternativo al mare, ma sempre all’aria aperta, praticando sport a contatto con la natura. Questo anno c’e’ anche il percorso di navigazione con le canoe all’interno del bacino idroelettrico e quello di rafting lungo il fiume Volturno. “L’azione dello sport puo’ risultare un attrattore turistico - ricorda il presidente del Coni di Caserta, Michele De Simone - e rappresentare il volano per le nostre strutture alberghiere, agrituristiche e di ristorazione. Per la prossima edizione abbiamo deciso di ampliare l’iniziativa, che in questi anni ha riscosso grandi consensi, anche con la navigazione sul fiume Garigliano”. “Lo sport e’ l’attrattore principale di questa progetto - sottolinea Davide Tizzano - ma intendiamo anche promuovere l’economia del territorio attraverso le eccellenze enogastronomiche come la mela annurca e la mozzarella di bufala e vini doc, ma anche i formaggi e salumi che rappresentano ricchezze ancora poco conosciute”. Per questo Slow Food affianca il progetto e, come afferma Nicola Sorbo, fiduciario della condotta Slow Food Volturno, punta sulla creazione di un circuito virtuoso definito filiera corta che ha l’intento di esaltare i prodotti tipici locali creando una rete di vendita diretta e a minor costo. NavigaVolturno non e’ solo sport e turismo, ma anche un progetto scientifico seguito dalla facolta’ di Scienze Ambientali della Seconda Universita’ di Napoli. Daniela Ruberti, ordinario Scienze Ambientali della Sun ha illustrato progetto Edugeo che consentira’ agli studenti universitari, durante il periodo estivo, di analizzare il territorio e realizzare uno studio che sara’ presentato alla Convention Nazionale organizzata dalla Federazione Italiana Scienze della Terra, che si terra’ a Rimini nel mese di settembre. (AGI)

Com-