MISS ITALIA: STALLONE L’AMERICANO ALL’EUROPA, MANDATECI EROI (3)

(AGI) - Salsomaggiore, 22 set. - “E’ la prima volta - ha detto l’attore, 60 anni - che assisto a un concorso di bellezza e addirittura faccio il presidente. Non e’ un bel compito dover scegliere la piu’ bella, la responsabilita’ e’ grossa, non tutti in giuria hanno le stesse idee, speriamo di trovare un accordo”. Un’idea di bellezza Stallone ce l’ha: “Le donne dalla bellezza classica arrivano dalla regione mediterranea”. Ma quella vera “sta dentro, e’ nell’animo. Si puo’essere belle fuori ma se poi si e’ fredde, allora non serve. Mia moglie e’ bellissima, perche’ il suo pregio e’ nella bellezza interiore”. Ma se proprio si deve parlare di italiane, l’attore dice che la loro e’ una bellezza “molto forte, materna”. Stallone ha parlato anche del suo sesto “Rocky”: il film riguarda “lo spirito umano, racconta che l’ultima cosa ad invecchiare di un uomo e’ il cuore”. Quanto alla boxe, segno distintivo del personaggio Rocky ma anche dell’uomo Sylvester Stallone, “e’ lo sport individuale piu’ difficile che esista. Ma la boxe e’ anche un grande simbolo di vita perche’ devi sopportare il dolore, mantenere il massimo della forza”. Ed ecco un’altra “pillola” offerta dall’attore: “Nella vita non conta quanto forte colpisci, ma quanto sei in grado di assorbire i colpi, quanto sei forte a sopportare, perche’ la vita ti colpisce sempre e in maniera forte e dura”. Intanto, per restare in tema muscolare, lui si allena tre volte a settmana, un’ora e mezza per volta. E in vista di “Rambo 4″ (le cui riprese in Thailandia sono slittate a causa della situazione politica determinatasi in questi giorni nel Paese asiatico, ndr), Stallone ha intenzione di provare “nuove soluzioni di allenamento”. Quindi la politica, partendo dal suo amico parimuscolo Arnold Schwarzenegger: “Non sono un ottimo politico, penso che chi lo faccia debba dedicarsi alla gente 24 ore su 24. Credo che Arnold vincera’ ancora, ha superato lo stereotipo che l’accompagnava e si sta allenando ad essere un buon politico”. Infine la consapevolezza che “sarebbe stupido da parte mia interpretare parti di svedesi o di chissa’ quale altra nazionalita’. Sembro un italiano, non potrei mai fare un film tipo Terminator perche’ si presta piu’ a un personaggio nordico, scandinavo, che a uno come me”. (AGI)
Vic

Lascia un commento

NOTA: , se questa è la prima volta che scrivi da noi, il tuo commento verrà visionato da un moderatore. Una volta approvato, potrai commentare liberamente. Per favore inserisci tutti i campi per evitare di essere "bandito".

  1. :