CAMPIDOGLIO: ALESSANDRO COCHI NUOVO DELEGATO ALLO SPORT

(AGI) - Roma, 15 lug. - Alessandro Cochi, consigliere comunale del Pdl, e’ da oggi il delegato allo sport del sindaco di Roma Gianni Alemanno. “Non esisteva, in pratica, una delega allo sport nella precedente amministrazione - ha spiegato Alemanno -, si trattava di una materia che rimaneva legata direttamente al sindaco”. Alemanno si riferisce alla delega della quale era titolare, per l’allora sindaco Walter Veltroni, Gianni Rivera. “Per la prima volta - ha aggiunto Alemanno - il mandato per lo sport non e’ accorpato alla delega al turismo e prevede l’istituzione di un apposito uffico extradipartimentale autonomo, dotato di proprie unita’ amministrative”. E’ questa la vera novita della delega: infatti le competenze per il turismo erano affidate, dalla giunta Veltroni, alla vicesindaco Maria Pia Garavaglia. Al fianco di Alessandro Cochi che, per Alemanno, “svolgera’ la funzione di assessore pur percependo lo stipendio di consigliere comunale”, lavorera’ il professore Giuseppe Capua, direttore del servizio di medicina e traumatologia dello sport presso l’ospedale San Camillo di Roma, titolare della cattedra di medicina dello sport dell’universita’ di Cassino e docente di “medicina dello sport e doping” a Tor Vergata. “Il professor Capua - ha aggiunto Alemanno - prestera’ una consulenza esterna a carattere totalmente gratuito”. Assieme a questo il Campidoglio formera’ una squadra di “ambasciatori dello sport” di cui fara’ parte, tra gli altri, il campione di boxe Vincenzo Cantatore, testimonial di Alemanno per tutta la campagna elettorale. “Si tratta di un atto di governo forte da parte del sindaco e della sua giunta che restituira’ allo sport la sua natura vitale, legata al territorio”, ha detto Alessandro Cochi riferendosi alla necessita’ di dotare la citta’, come sottolineato anche dal sindaco, “di un piano regolatore per l’impiantistica sportiva che possa mettere ogni cittadino, ogni quartiere romano, nella condizione di accedere a strutture sportive e di praticare lo sport, base per ogni attivita’ di prevenzione”. Ma la giunta Alemanno si concentra anche sull’impiantistica di “serie A” ovvero quella che accoglie gli eventi degli sport professionisti: in questo senso la strada e’ quella di abbandonare il policentrismo veltroniano, che vedeva grandi impianti dislocati in diverse aree della citta’, per abbracciare la scelta dell’unico polo dell’Acqua Acetosa. (AGI)

Cli/Rm/Mom/Glc/Rus