ARTE: MONET-RECORD IN ASTA CHRISTIE’S DA PRIMATO

(AGI/REUTERS/EFE) - Londra, 25 giu. - La serata di ieri ha aperto dieci giorni di contrattazioni, nella capitale britannica, che a questo punto si prospettano particolarmente interessanti. Lunedi’ prossimo proprio Christie’s ospitera’ la piu’ importante asta di arte contemporanea e del Dopoguerra, con un pezzo particolarmente atteso.

E’ il ‘Naked Portrait with Reflection’ (Ritratto nudo con riflesso) del 1980 di Lucien Freud. Il quadro e’ stimato al massimo 15 milioni di sterline, quasi 19 milioni di euro, ma e’ prevedibile che si andra’ ben oltre. In maggio, l’ottantacinquenne nipote di Sigmund Freud ha fatto segnare a New York il record d’asta per un artista vivente: 33,6 milioni di dollari (21,5 milioni di euro) per il suo ‘Benefits Supervisor Sleeping’ (L’ispettrice dei sussidi addormentata).

Secondo la stampa britannica, ad aggiudicarsi il quadro di Freud e’ stato il miliardario russo Roman Abramovich. Non e’ escluso che il patron del Chelsea stia facendo spese anche in questi giorni.

Difficilmente potra’ battere Christie’s, che punta a finire la stagione con 300 milioni di sterline di incasso (circa 380 milioni di euro), ma anche Sotheby’s ha diverse perle da offrire e spera di totalizzare circa 200 milioni di sterline.

Nel suo catalogo di martedi’ prossimo ha messo due Francis Bacon: ‘Figure Turning’, stimato 10-15 milioni di sterline, e ‘Study for Head of George Dyer’, 8 milioni. Ci sara’ poi un quadro di Jean-Michel Basquiat di proprieta’ degli U2, valutato 4-6 milioni di sterline.

Tra i tanti venditori, c’e’ anche chi non punta a lauti guadagni. E’ l’ex campione di tennis John McEnroe che, vista la coincidenza con il torneo di Wimbledon, mettera’ all’asta un Andy Warhol. L’opera, comprata quando era sposato con Tatum O’Neal, dovrebbe essere battuta a 300mila sterline che andranno in beneficienza. (AGI)

Sab/Bia