VOLLEY: CDM DONNE, ITALIA RESTA IMBATTUTA, 3-0 ALLA SUDCOREA

(AGI/ITALPRESS) - Tokyo, 4 nov. - L’Italia continua imbattuta la sua marcia in Coppa del Mondo, tre gare e tre vittorie, tutte per 3-0. Questa volta e’ toccato alla Corea del Sud, sconfitta dalle campionesse d’Europa in un’ora esatta di gioco. Lo Bianco e compagne sono state brave ad iniziare la gara con la massima concentrazione, facendo comprendere immediatamente alla squadra orientale quali erano le loro intenzioni, poi in vantaggio per 2-0 hanno regalato qualcosina, ma hanno sempre tenuto sotto controllo partita e punteggio. Eccellente la prestazione di Francesca Piccinini, che ha siglato 24 punti. Con questo successo che legato a quelli ottenuti in manifestazioni precedenti porta a 13 la striscia vincente ininterrotta (nelle ultime 7 uscite le azzurre hanno sempre vinto per 3-0), le ragazze di Barbolini salutano Tokyo imbattute e si trasferiscono a Osaka, dove sono attese da due match significativi con la Serbia (prima rivincita della finale continentale) ed il Giappone, padrone di casa. La strada verso la qualificazione olimpica e’ ancora molto lunga, ma questa partenza lanciata e’ sicuramente di buon auspicio.
Barbolini, anche per far trovare a tutta la squadra il giusto ritmo partita, ha mandato in campo un sestetto abbastanza diverso rispetto a quello che aveva esordito con la Thailandia: confermate soltanto Lo Bianco ed Aguero, insieme alla rientrante Secolo, poi spazio a Piccinini per Del Core, e coppia di centrali nuova di zecca con Anzanello e Guiggi in sostituzione di Barazza e Gioli. Dopo pochi scambi del secondo set dentro Ortolani, al posto di Aguero.
L’Italia e’ partita bene e si e’ subito portata in vantaggio per 16-6. La Corea del Sud, che appena agli inizi degli anni 90 era ancora squadra di prima fascia internazionale, non si e’ arresa e con il suo gioco fatto di grandi difese ed attacchi “sporchi” ha tenuto vivo il match. Le azzurre hanno vinto il primo parziale 25-15 e con qualche affanno di piu’ il secondo 25-19. Nel terzo l’Italia si e’ leggermente deconcentrata e le asiatiche ne hanno approfittato per cercare di riaprire il match sono arrivate a condurre 12-11, ma progressivamente sono state superate e distanziate dall’Italia sino al 25-22. (AGI)
Red